Zuppa di lenticchie

Pochi spicci e pochi ingredienti per ottenere un piatto nutriente e gustoso della tipica tradizione contadina italiana. La zuppa di lenticchie (o lenticchie in umido) è un piatto di facile preparazione alla portata di tutti, adatto anche a chi segue una dieta vegana.

zuppa di lenticchie

Ingredienti

  • 250 g di lenticchie (io prediligo le lenticchie rosse mignon)
  • 1 carota grande
  • 1 cipolla
  • 1/2 costa di sedano
  •  un paio di cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • un paio di foglie di salvia
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro
  • 2 spicchi di aglio
  • sale, pepe, peperoncino q.b

Vino consigliatoaglianico del sannio dop cantine sebastianelli

Preparazione

zuppa di lenticchie_preparazione

  1. Sciacquare le lenticchie, metterle nella pentola in cui andranno cotte e coprirle con abbondante acqua fresca.
  2. Lasciarle a bagno per un minimo di 4 ore fino ad un massimo di 12 h (io le lascio una notte).
  3. Scolare l’acqua di ammollo e sostituirla con abbondante acqua fresca.
  4. Salare e cuocere a fiamma moderata per circa 30-40 minuti a seconda della grandezza delle  lenticchie.
  5. Quando le lenticchie saranno quasi pronte sbucciare la cipolla, pelare la carota e la costa di sedano (i filamenti del sedano sono indigesti).
  6. Tagliare la carota a rondelle e ridurre il sedano e la cipolla in piccoli pezzi.
  7. In un’ampia casseruola soffriggere 2 spicchi di aglio e del peperoncino in abbondante olio extra vergine di oliva.
  8. Quando l’aglio avrà preso colore eliminarlo e unire all’olio aromatizzato  carote, cipolle e sedano.
  9. Lasciare insaporire qualche istante, dopodiché unire le lenticchie precedentemente cotte.
  10. Soffriggere un paio di minuti.
  11. Unire un cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro (in alternativa qualche pomodorino fresco) e le erbe aromatiche (salvia, rosmarino e alloro).
  12. Coprire con abbondante acqua di cottura dei legumi..
  13. Aggiustare di sale  e di pepe e lasciar insaporire una ventina di minuti.
  14. Servire la zuppa ben calda condita con un filo di olio extra vergine di oliva a crudo e accompagnata con crostini o fette di pane casareccio abbrustolito.

zuppa di lenticchieNote & consigli

  • Questa zuppa può essere preparata anche con legumi precotti acquistabili in latta. Ricorda però che le lenticchie secche, rispetto a quelle in scatola, sono più ricche di principi nutritivi e non presentano traccia di conservanti.
  • Questa zuppa può essere congelata e poi lasciata scongelare a temperatura ambiente o in microonde. Approfittane per prepararla in anticipo per il classico cenone di Capodanno.
  • Per questa zuppa è preferibile utilizzare lenticchie medie o grandi. Ricorda che le lenticchie più pregiate sono proprio quelle Italiane, in particolare quelle di Castelluccio di Norcia (Umbria).
  • Se hai voglia di pasta o di riso, cuocili direttamente nella zuppa aggiungendo una quantità maggiore di liquido di cottura delle lenticchie.
  • Le lenticchie hanno un alto valore nutritivo e contengono circa il 25% di proteine, il 53% di carboidrati e il 2% di olii vegetali. Per un pasto bilanciato cerca di consumare la zuppa di legumi come piatto unico.
  • Le lenticchie hanno un costo irrisorio e per le loro proprietà rappresentano un’ottima ed economica alternativa alla carne. Ricche di fibre, sali minerali e vitamine, sono considerate da sempre la carne dei poveri.

Alla prossima ricetta!

Valeria ^_^

Precedente Girasole di pasta sfoglia dolce Successivo Funghi trifolati

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.