Crea sito

Pesche ripiene (Persi pien – ricetta tradizionale Piemontese)

Ho preso la ricetta delle pesche ripiene da un libro di antiche ricette di cucina del Piemonte, ed è infatti un dolce della tradizione di questa regione.

Un tempo per realizzare questa ricetta si utilizzavano le “pesche di vigna”, un’antica varietà oggi molto difficile da trovare. Potete tranquillamente utilizzare le pesche che trovate sul mercato, fondamentale però che siano della varietà “spiccagnola”, cioè con il nocciolo staccato dalla polpa.

Io vi consiglio poi di scegliere una varietà a polpa gialla (più consistente di quelle a polpa bianca) e con la buccia liscia.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    1 ora
  • Porzioni:
    8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 4 Pesche
  • 4 cucchiai Zucchero
  • 100 g Amaretti
  • 1 cucchiaio Cacao amaro in polvere
  • 1 Uova
  • q.b. Burro (Per la teglia)

Preparazione

  1. Per preparare le pesche ripiene lavate e asciugate le pesche, quindi apritele a metà, senza sbucciarle, ed eliminate il nocciolo.

    Con l’aiuto di un cucchiaio asportate una parte della polpa, lasciandone comunque uno strato di almeno un centimetro dentro la buccia.

    In un mixer tritate finemente gli amaretti, aggiungete poi la polpa delle pesche, lo zucchero, il cacao e l’uovo intero. Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo.

    Sistemate le pesche tagliate a metà e svuotate in una teglia da forno imburrata, quindi riempite ogni pesca con il ripieno preparato.

    Cuocete in forno a 160° C per circa un’ora. Tradizionalmente si servono tiepide, ma sono buone anche fredde, ma non da frigo, quindi potete prepararle in anticipo (anche il giorno prima), conservarle in frigo, ma scaldatele leggermente prima di servirle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.