Capretto in casseruola

Capretto in casseruola. Un classico per il pranzo pasquale. Cucinato lentamente con aromi e vino bianco acquista gusto e delicatezza…

Leggi anche:

Cosciotto di agnello al forno con patate

Cotolette di agnello

Capretto alla birra

 

 

Capretto in casseruola - Così cucino io
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    1 ora
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • mezzo capretto (tagliato a pezzi)
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio aglio
  • 1 pizzico sale
  • 1 pizzico pepe
  • 1 bicchiere vino bianco secco
  • 1 mazzetto erbe aromatiche (salvia rosmarino timo)
  • 1 foglia alloro
  • qualche bacca ginepro
  • mezzo bicchiere aceto

Preparazione

  1. Dopo aver lasciato il capretto in acqua, aceto e qualche erba aromatica per circa un’ora e averlo sciacquato accuratamente, sistemare la carne in una padella antiaderente  senza condimento e farlo asciugare a fuoco vivace per qualche minuto.

    In una teglia da arrosti (possibilmente in ghisa), scaldare qualche cucchiaio di olio con uno spicchio di aglio, togliere quest’ultimo e aggiungere i pezzi di capretto facendoli ben rosolare.
    Salare, insaporire con poco pepe nero macinato, le erbe aromatiche legate a mazzetto, le bacche di ginepro e sfumare con il vino, far evaporare, mettere il coperchio lasciando una piccola fessura per l’evaporazione e far cuocere lentamente, per 50-55 minuti circa, unendo, se necessario, poca acqua calda.

    Allontanare dal fuoco quando il capretto avrà assunto un bel colore dorato, la carne sarà morbida e il sugo ben ristretto.

    Servire con verdura cotta, patate al forno, purè di patate, zucchine trifolate, funghi grigliati….

    Buon appetito!

Come sempre, un consiglio..

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook Così cucino io

 
Precedente Crema alla catalana Successivo Veneziana con lievito madre essicato

Lascia un commento