Granceola alla veneziana

La granceola alla veneziana semplicemente condita con olio e limone è uno degli antipasti più pregiati e raffinati della nostra cucina. La granceola è un grosso granchio piuttosto brutto e bitorzoluto prima della cottura, ma che cambia aspetto, servita, con il suo guscio rosso vivo rovesciato e ripieno della sua pregiata polpa e dei suoi coralli. 

Granceola alla veneziana Così cucino io

Si lessa la granseola per circa 20 minuti in acqua salata e aromatizzata con  succo di limone e alloro. Si fa raffreddare, si pulisce dalle parti nere e gelatinose e, con l’aiuto delle apposite forchettine (spiedini di metallo o aghi da lana grossi) e di uno schiaccianoci si libera la polpa svuotando bene anche le zampe e le chele che ne sono ricche.

Cruda

Granceola cruda

Lessata

Granceola lessata

Polpa e corallo

Polpa di granceola

Si condisce la polpa ed il corallo con olio extravergine di oliva, sale, pepe nero e succo di limone e si serve nel guscio del crostaceo lavato ed asciugato.

Granceola alla veneziana Così cucino io

Precedente Torta di cioccolato con le zucchine (ricetta senza uova e senza latte) Successivo Tagliatelle nere con seppie e piselli

10 commenti su “Granceola alla veneziana

  1. wow che bellissimo piatto importante!
    adoro i crostacei ma non ho mai cucinato un granchio… questo è spettacolare! bravissima 🙂

    PS. Tutto pronto per la sfida di giovedì?? Non vedo l’ora di vedere cosa vi siete inventate! 🙂

  2. Carlo il said:

    Buonissima. Uno degli antipasti più apprezzati della cucina veneziana (secondo me). Bella la presentazione.

  3. Grazie Silvia! È invitante e buonissima, unico difetto, un pomeriggio per pulirne e preparare due!
    Ricambio abbraccio!

  4. Sei stata magnifica, so quanto lavora c’è dietro e poi l’hai presentata molto molto bene.
    A presto. Laura

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.