Baccalà (bacalà) alla vicentina con polenta

 

Il baccalà alla vicentina (in veneto bacalà) è un piatto tipico veneto, precisamente della zona di Vicenza. Noi lo chiamiamo bacalà, in realtà si tratta di stoccafisso ( che deve essere di ottima qualità) ammollato in acqua corrente per qualche giorno e cotto molto lentamente nel latte……..Esistono mille ricette per cuocerlo (a Vicenza c’è anche la Confraternita del baccalà!), io lo faccio così:

bacala-alla-vicentina - Così cucino io
bacala-alla-vicentina – Così cucino io

Ingredienti:

900 gr. di bacala’ preferibilmente dalla parte della coda (già ammollato)

mezzo litro di latte

1 grossa cipolla bianca

3-4 acciughe sott’olio

un bicchiere di vino bianco

80 gr. di parmigiano grattugiato

100 gr. di olio extravergine di oliva

q.b. di farina bianca

sale, pepe e cannella

Bacalà alla vicentina - Così cucino io
Bacalà alla vicentina – Così cucino io

Togliere la pelle, spinare il pesce e tagliarlo a pezzi.

Soffriggere dolcemente  nell’olio la cipolla tritata, bagnare con il vino e far evaporare. Aggiungere le acciughe e il latte, far raggiungere il bollore, spegnere il fuoco e stemperare bene.

Mescolare farina, cannella, parmigiano, sale e pepe; passare i pezzi di baccalà nel composto e disporli in una pirofila, unta di olio, in un solo strato.

Versare il latte bollito nella pirofila coprendolo bene.

Infornare a 160°e cuocere un’ora e mezza senza mai mescolare, ma scuotendo la pirofila di tanto in tanto. A fine cottura, il pesce deve risultare asciutto, ma morbido con una leggera crosticina dorata.

Nel frattempo preparare una bella polenta (io oggi bianca)

e servirlo così:

Bacalà alla vicentina - Così cucino io
Bacalà alla vicentina – Così cucino io

 

NB: è più buono il giorno dopo…………………….

 

 

 

 

 

 

Precedente Risotto radicchio tardivo e speck profumato al rosmarino Successivo Lumaconi radicchio pancetta e montasio

15 commenti su “Baccalà (bacalà) alla vicentina con polenta

  1. che buonoooo!!!!!il mio compagno è vincetino sapessi che pizza con sta confraternita che mi fa ogni volta iihihih

  2. Mirta, allora il tuo fidanzanto sa apprezzare! Anch’io ho parenti vicentini, mia mamma è di Rosà e faceva un baccalà favoloso. Io faccio la sua ricetta, ma il suo era più buono.

  3. Elena il said:

    Ho scoperto solo adesso la tua ricetta, è favolosa posso confermarlo perchè ne sento anche adesso il gusto in bocca….Grazie chef…sei unicaaaaaa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.