PASTA FROLLA RICETTA TRADIZIONALE PER CROSTATE E BISCOTTI

PASTA FROLLA RICETTA DELLA NONNA
Oggi ho realizzato un dolce a base di pasta frolla con crema pasticcera ed ho deciso di dedicare un post alla ricetta base che da sempre utilizzo per realizzare crostate e biscotti friabili al burro.

Consiglio anche la ricetta della pasta frolla senza butto preparata con olio una variante senza lattosio decisamente ottima per tutte le preparazioni – oppure la pasta frolla senza glutine con farina di riso

RICETTA OTTIMA ANCHE PER LA PASTIERA NAPOLETANA. 

Per preparare la pasta frolla della nonna occorrono pochi e semplici ingredienti.. un pochino di manualità ed il gioco è fatto. Per un risultato ottimale e la giusta friabilità la quantità di burro da utilizzare può essere calcolata in base a questa proporzione: 300 g di farina = 150 g di burro. In generale è bene sapere più burro si utilizza maggiore sarà la friabilità della pasta frolla.
Guarda anche la Categoria Ricette Base

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

PASTA FROLLA RICETTA TRADIZIONALE: cosa occorre

300 g Farina 00
100 g Zucchero
120 g Burro
1 uovo
1 tuorlo
6 g lievito in polvere per dolci (opzionale)
1 cucchiaino estratto di vaniglia

Strumenti

Ciotola
Frusta elettrica
Mattarello

Preparazione pasta frolla ricetta della nonna

pasta frolla ricetta tradizionale: procedimento

Versare burro e zucchero una ciotola

Unire u uovo e un tuorlo

Lavorare con le fruste fino ad ottenere un composto cremoso

Unire gradualmente la farina e lavorare fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo

Completare la lavorazione su di un piano infarinato

Il panetto dovrà risultare morbido e non appiccicoso

Avvolgere nella pellicola e mettere in frigo almeno 30 minuti prima di utilizzare.

Dopo il tempo di riposo stendere la frolla con l’aiuto di un matterello

Ricavare biscotti al burro oppure una una crostata

Come lavorare l’impasto della frolla

Dopo il tempo di riposo la pasta frolla risulta dura, non va stesa col matterello immediatamente ma va lavorata un pochino sul piano infarinato per renderla morbida. Secondo me la PASTA FROLLA va capita.. nel senso che bisogna capire quando è il momento giusto per stenderla, non deve essere lavorata troppo ma neanche troppo poco 🙂 L’importante è che sia morbida la punto giusto per tirare la sfoglia.

Consigli utili per preparare la frolla perfetta

Esistono tanti tipi di pasta frolla, ho proposto la mia versione che si adatta benissimo sia per preparare biscotti che crostate. In molti utilizzano il burro freddo, ma per l’impasto a mano è consigliabile il burro a temperatura ambiente, da tenere sempre presente che maggiore è la quantità di burro più la pasta frolla risulterà friabile.
Anche le uova devono essere a temperatura ambiente, se si utilizzano solo i tuorli la frolla risulterà più friabile, con gli albumi si otterrà una consistenza più croccante. Maggiore è la quantità di zucchero, più croccante risulterà la frolla.

Lievito si o lievito no?

Utilizzare il lievito è facoltativo, dipende dal risultato e dalla consistenza che si desidera ottenere. Il lievito serve a rendere la frolla leggermente gonfia e friabile. Va bene utilizzarne un cucchiaino sia in crostate che biscotti – Vedi ricetta Biscotti alla Panna 

instagramSEGUIMI ANCHE SU INSTAGRAM – mi trovi come Benessere e Gusto blog di Annalisa Chianese, siamo in più di 100.000 MILA

Ti aspetto sulla mia pagina facebook – CLICCA SU MI PIACE – commenta e condividi i post per seguire tutti gli aggiornamenti. Guarda anche il CANALE youtube con tutte le mie video ricette

*Nell’articolo possono essere presenti link sponsorizzati

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.