Strascinati con il peperone crusco (ricetta tipica lucana)

strascinate con il peperone crusco

Com’è andato il vostro esperimento con gli strascinati? Se siete orgogliosi dei risultati raggiunti, vi suggerisco un ottimo e insolito condimento: vi presento, infatti, gli strascinati con il peperone crusco!

Si tratta di un piatto tipico lucano, terra che nasconde numerose prelibatezza, tra cui appunto il peperone crusco: un particolare tipo di peperone essiccato, che si consuma fritto (quindi croccante, “crusco” appunto) in abbondante olio extravergine di oliva.

Ne ha parlato anche lo chef Alessandro Borghese in un suo articolo ed io posso confermare che il sapore di questo prodotto è straordinario e conferisce alla pasta un tocco davvero particolare.

Per questa ricetta, come sempre, ci sono varie scuole di pensiero: alcuni, dopo aver fritto i peperoni, li sbriciolano sulla pasta; altri aggiungono all’olio un po’ di ricotta fresca…io seguo le direttive di mio marito, lucano doc, e i peperoni li lascio interi, due per ogni commensale!

Gli strascinati con il peperone crusco sono molto rapidi da realizzare: state solo attenti a non far bruciare i peperoni, che devono friggere per una manciata di secondi…l’abilità acquisita con l’esperienza vi aiuterà a calibrare bene i tempi!

Se volete cimentarvi in questa ricetta, seguitemi in cucina e prepariamola insieme!

Ingredienti per 2 persone:

  • 500 grammi di strascinati freschi (qui la ricetta; se non li avete potete sostituirli con altra pasta fresca di semola);
  • 4 peperoni cruschi;
  • abbondante olio extravergine di oliva (io ho usato l’olio novello del Frantoio Moro);
  • sale grosso q.b.;
  • 4 cucchiai di pecorino grattugiato.

Iniziate togliendo il picciolo ai peperoni e svuotandoli dai semi (fate attenzione a non romperli, se avete deciso di lasciarli interi).

Mettete a bollire l’acqua per la pasta e, quando fa le prima bollicine, aggiungete un filo d’olio e il sale grosso.

Iniziate a scaldare parecchio olio in una padella adatta alla frittura: non ho messo volutamente la quantità, regolatevi con la grandezza della padella, ma i peperoni dovranno essere immersi per metà (io comunque ne ho usato mezzo bicchiere abbondante).

Nel frattempo buttate gli strascinati nell’acqua e aspettate che vengano a galla per scolarli.

Quando l’olio diventa ben caldo, immergetevi per una ventina di secondi i peperoni, quindi girateli per altri 10 secondi: è un passaggio delicatissimo, state attenti a non farli bruciare.

Spegnete il fornello dell’olio e lasciatelo intiepidire: disponete i peperoni sgocciolati in un piatto.

Scolate la pasta e rimettetela nella pentola: conditela con tre cucchiai di pecorino e con una parte  dell’olio (io ne ho usato metà), facendo attenzione a non bruciarvi.

Distribuite gli strascinati nei piatti e spolverizzate con il restante pecorino, quindi aggiungete i peperoni cruschi e gustatevi questa meraviglia!

Se vi piacciono le mie ricette, vi aspetto su FacebookTwitter e Pinterest!

2 Risposte a “Strascinati con il peperone crusco (ricetta tipica lucana)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.