Crea sito

SOSPIRI SARDI

I sospiri sardi, dei dolcetti tipici sardi…e quando vado in Sardegna d’estate spesso li trovo in pasticceria. Sono troppo buoni e no potete non provarli…
Onestamente pensavo fossero molto più difficili…di fatto si preparano in poco tempo…e si finiscono in ancora meno tempo!
E ora…
Beh, allacciate il grembiule!
Lulù

SOSPIRI SARDI
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 300 g Mandorle (o farina di mandorle)
  • 5 mandorle amare (o 1 fialetta aroma mandorle amare)
  • 200 g Zucchero
  • 1 Scorza di limone
  • 60 ml Acqua

per la copertura

  • 200 g Zucchero a velo
  • 40 ml Acqua

Preparazione

  1. Mettete le mandorle dolci e le amare insieme a metà dello zucchero nel frullatore e frullate fino ad ottenere una farina abbastanza liscia.

  2. Mettete il restante zucchero in una pentola con l’acqua e la scorza del limone (solo la parte gialla altrimenti la bianca è amara) e fatelo arrivare ad ebollizione.

  3. Quando inizierà a bollire abbassate il fuoco e unite la farina di mandorle e lo zucchero.

  4. Fate cuocere amalgamando per qualche minuto fino a che il composto risulterà denso ed omogeneo.

  5. Togliete l’impasto dal pentolino e con le mani umide create delle piccole polpette che metterete su un foglio di carta forno schiacciandole leggermente con le mani e creando così una base.

  6. Infornate i sospiri a 120° per 15 minuti circa in modo che si asciughino un pochino.

  7. Trascorso questo tempo toglieteli dal forno e fateli raffreddare totalmente mentre preparate la glassa.

LA GLASSA

  1. Mettete lo zucchero a velo in una ciotolina in modo da ottenere un composto liscio, denso ed omogeneo.

  2. Con 200 gr di zucchero a velo più o meno vi serviranno 40 ml di acqua ma io vado sempre ad occhio.

  3. Mettete la glassa in un pentolino e fatela cuocere per 5 minuti circa.

  4. Mescolatela benissimo e fatela raffreddare leggermente poi versatela sui sospiri che avete tolto dal forno e lasciato raffreddare oppure pucciate ogni sospiro direttamente nella glassa e toglieteli con un cucchiaio appoggiandoli su carta forno.

  5. Ripetete il procedimento per due volte.

  6. Fate rapprendere la glassa prima di servirli.

VARIANTI E CONSIGLI

  1. Per accelerare il processo potete metterli in frigo.

    Se volete una glassa più corposa e la vera dei sospiri (ma molto più lunga) fate cuocere a fuoco lentissimo acqua e zucchero per 30/40 minuti circa e poi quando sarà raffreddato unite un albume montato a neve.

    Se non trovate mandorle amare potete usare una fialetta di aroma.

    Potete usare farina di mandorle invece che frullare le mandorle intere.

    Fate sempre la glassa molto spessa e densa altrimenti quando inizierà ad asciugarsi diventerà trasparente e non coprirà perfettamente i sospiri.

    Se volete una copertura perfetta potete anche coprirli con pasta di zucchero.

Conservazione

I sospiri sardi Si conservano per molti giorni morbidi.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.