Crea sito

SARDENAIRA

Sardenaira o pizza all’Andrea…so che cosa state pensando mentre guardate la foto ma non chiamatela pizza perché altrimenti i napoletani vi uccideranno, non chiamate la focaccia perché i genovesi farebbero una rivolta, in tutti casi chiamatela solo Sardenaira altrimenti attirerete tutte le ire dei sanremesi. sì perché questa ricetta è tipica della città di Sanremo, da ragazza andavo spessissimo a Sanremo al mare e a volte passavo dei weekend interi mangiando praticamente solo Sardenaira… Sono tanti anni ormai che non vado più a Sanremo ma ricordo ancora il profumo quando arrivavo nella piazzetta all’inizio del paese pedonale dove c’era un panettiere che la faceva davvero fantastica. Mi è venuta voglia di provare a prepararla in casa e mi sono resa conto che non è nemmeno difficile. Mi piacerebbe anche a voi provare a preparare la Sardenaira con le vostre mani? Se non l’avete ancora provata correte a controllare se avete tutti gli ingredienti e iniziate subito a preparare la sardenaira Insieme a me. Ah… Non perdete le dirette in pagina (QUI) e il mio account Instagram (QUI)
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni6/8 persone

Ingredienti

  • 300 gFarina 00
  • 200 gAcqua
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 5 gLievito di birra fresco
  • Zucchero
  • Sale

Per la copertura:

  • 300 gPassata di pomodoro
  • 2 spicchiAglio
  • Olive taggiasche
  • Capperi
  • Acciughe sott’olio
  • 1 cucchiainoConcentrato di pomodoro
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Origano

Preparazione

  1. Mettete in una ciotola metà dell’acqua tiepida, il lievito di birra fresco sbriciolato e lo zucchero e mescolate con un cucchiaio in modo da sciogliere il lievito. 

  2. Unite un cucchiaio di farina presa dal totale e mescolate, coprite e lasciate riposare per cinque minuti. 

    Mettete in una grande ciotola la farina e fate un buco al centro dove metterete l’acqua e il lievito sciolto. 

  3. Unite l’olio extra vergine di oliva e mescolate piano piano aggiungendo anche il resto dell’acqua tiepida. 

    Una volta che avrete aggiunto tutta l’acqua impastate energicamente con le mani. 

    Unite per ultimo anche il sale e continuate a impastare per 10 minuti. 

  4. Se avete impastatrice utilizzate il gancio e continuate ad impastare fino a che l’impasto si staccherà dalle pareti della impastatrice. 

    Mettete l’impasto in una ciotola unta di olio e coprite con pellicola Trasparente

    Lasciate lievitare l’impasto per circa due ore.

  5. Riprendete l’impasto E mettetelo in una teglia ben unta con olio extravergine di oliva e schiacciandolo con le mani in modo da coprire tutta la superficie della teglia. 

    Lasciate lievitare nuovamente per altre due ore.

  6. Nel frattempo in una ciotola mescolate la passata di pomodoro, lo zucchero, il sale, l’olio extravergine di oliva e e l’origano. 

    Una volta che l’impasto sarà lievitato cospargete tutta la superficie della Sardenaira con il sugo di pomodoro.

    Mettete sopra al sugo anche le olive, i capperi, le acciughe, e l’aglio tagliato a fettine sottili.

  7. Infornate la Sardenaira in forno preriscaldato statico a 180° per 35 minuti circa.

    Quando la Sardenaira sarà ben cotta toglietela dal forno e irroratela leggermente con olio extravergine di oliva.

  8. VARIANTI E CONSIGLI

    Potete sostituire lievito di birra fresco con il lievito di birra secco con tutte le mie indicazioni che troverete qui. 

    Potete eliminare qualche ingrediente dalla copertura della Sardenaira ma in non ditelo ai sanremesi!!!!

  9. Potrebbero interessarti anche COME SOSTITUIRE IL LIEVITO DI BIRRA o anche TUTTI I TIPI DI LIEVITO.

    Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche la PIZZA SENZA IMPASTO o il PANE SENZA IMPASTO o la ricetta per la FOCACCIA GENOVESE o anche la FOCACCIA ALTA DI PATATE.

Conservazione

La sardenaira si conserva morbida in frigo per due giorni. Potete congelarla.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna allaHOME PAGE

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.