Crea sito

ARROSTO AL FORNO

Arrosto al forno una ricetta facilissima, che abbiamo fatto tutti almeno una volta ma quante volte vi siete trovati a fare l’arrosto, a portarlo in tavola, bellissimo e super scenografico e poi alla fine lo tagli e non sa di nulla, o sa di poco, o è asciutto oppure è stopposo, è crudo, è troppo cotto, insomma non va mai bene st’ arrosto al forno diciamocelo e come possiamo fare per riuscire a far felici tutti? Come ormai avrete capito io di domenica cerco di riposarmi e non cucino ma questa volta mi tocca….tocca fare un arrosto al forno con i fiocchi perché me lo state chiedendo tutti da troppo tempo e, visto che io faccio sempre l’arrosto in pentola, questa volta ho voluto fare per voi l’arrosto al forno. Ok non è solo per voi, lo farò mangiare anche a Simo e Bb, ma dopo la foto ovviamente!!! Ah dimenticavo, non dimenticate di fare anche le patate al forno …io in questo caso le ho cotte insieme all’arrosto ma se volete un consiglio provate la mia ricetta infallibile per le patate al forno perfette. Forza correte a leggere tutta la ricetta e a capire quale pezzo comprare per fare l’arrosto al forno.
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

ARROSTO AL FORNO
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 1 kg carne di vitello
  • 1 bicchiere Vino bianco
  • Brodo
  • 2 spicchi Aglio
  • 3 rametti Rosmarino
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. QUALE CARNE COMPRARE PER L’ARROSTO

    Per fare arrosto sia in pentola che al forno potete usare sia carne di manzo che di vitello ma anche di maiale, ovviamente avranno cotture diverse e vi consiglio di dare un’occhiata alle mie RICETTE PER ARROSTI.

    Se deciderete di fare l’arrosto al forno con carne di manzo potete scegliere vitello o vitellone, io preferisco quella di vitello perché la trovo più morbida anche se sarà un pochino meno saporita del vitellone.

    Se sceglierete maiale la lonza e’ una delle mie preferite.

    I tagli migliori per fare l’arrosto al forno sono la fesa, la noce e la sottofesa.

    Se volete potete LEGARE LA CARNE ma non è sempre necessario farlo. Se deciderete di legarla potete farlo fare direttamente dal macellaio o farlo voi in casa con uno spago per alimenti.

    La legatura eviterà al pezzo di carne di perdere la forma in cottura e se volete potete legare insieme il rosmarino in modo da aromatizzarla di più ma se non volete legarla l’arrosto al forno risulterà comunque morbidissimo.

  2. PREPARARE LA CARNE

    La carne dell’arrosto non deve mai essere fredda di frigo, tiratela fuori dal frigo almeno 1 ora prima di cuocerla.

    Cospargete la carne con un pochino di olio extravergine di oliva, salate e pepate e massaggiate l’arrosto per qualche minuto.

    COME SIGILLARE E CUOCERE LA CARNE PER L’ARROSTO AL FORNO

    Qualsiasi carne userete per fare l’arrosto dovrete assicurarvi di sigillarla bene prima di infornarla altrimenti tutti i succhi della carne in cottura usciranno fuori.

    Mettete in una casseruola due cucchiai di olio extravergine di oliva, gli spicchi di aglio tagliati a metà e i rametti di rosmarino e, quando sarà ben caldo, mettete a cuocere l’arrosto.

    Fate cuocere l’arrosto per qualche minuto da tutti i lati compresi quelli laterali in modo da sigillarla completamente e impedire alla carne di perdere i suoi succhi interni.

    Sfumate con vino bianco, sempre con fiamma alta, fate asciugare il vino e spegnete il fuoco.

    Trasferite il pezzo di carne insieme al condimento che si sarà creato, agli spicchi di aglio e al rosmarino in un tegame e infornate l’arrosto in forno preriscaldato a 200° per 45/50 minuti circa girandolo a metà cottura e bagnandolo con brodo ogni volta che si asciugherà.

    Mettete sul piano basso del forno una pentola piena di acqua in modo che renda morbido l’arrosto.

  3. COSA FARE TERMINATA LA COTTURA

    Una volta che il vostro arrosto al forno sarà completamente cotto tiratelo fuori dal forno e avvolgetelo completamente nella carta argentata lasciandolo riposare così per 10 minuti circa.

    NON evitate questo passaggio se non volete che l’arrosto al forno risulti stopposo, se non lo farete e andrete a tagliarlo ancora da caldissimo tutti i succhi della carne usciranno al taglio e avrete tantissimo sughino buono ma carne praticamente da buttare.

    Trascorso il tempo di riposo nella carta argentata tagliate l’arrosto a fette e servitelo con il sughino che si sarà creato.

    Potete aggiungere patate a pezzi o patate novelle in cottura insieme all’arrosto direttamente all’inizio quando lo andrete ad infornare.

VARIANTI E CONSIGLI

  1. Potete soffriggere l’arrosto al forno con burro invece che con olio extravergine di oliva.

    Potete rendere ancora più morbido il vostro arrosto provando a fare L’ARROSTO BARDATO.

    Potete aggiungere all’aglio e rosmarino anche carote e cipolla.

    Vi sconsiglio di saltare il passaggio per sigillare la carne altrimenti non diventerà morbida.

    Potrebbero interessarvi anche l’ARROSTO AL LATTE oppure anche l’ARROSTO IN PENTOLA o date un’occhiata anche a tutte le altre mie RICETTE DI ARROSTI.

Conservazione

L’arrosto al forno si conserva per due o tre giorni in un contenitore in frigo.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.