Crea sito

ARROSTO DI MAIALE BARDATO

Arrosto di maiale bardato un secondo piatto saporito, gustoso e facilissimo. Un metodo prefetto per avere un arrosto morbidissimo e non asciutto con un sughetto a parte davvero irresistibile. Potrete portare in tavola nei giorni di festa un arrosto succulento e senza spendere troppi soldi e vedrete che il successo sarà assicurato. E voi avete già deciso cosa portare in tavola???
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

ARROSTO DI MAIALE
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:90 minuti
  • Porzioni:6/8 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 1 kg Lonza di maiale
  • 100 g Pancetta
  • 1 bicchiere Vino bianco
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Salate e pepate l’arrosto di maiale e massaggiatelo per qualche minuto.

  2. Stendete su un foglio di carta forno la pancetta con le fettine ben allineate una accanto all’altra.

  3. Mettete al centro della pancetta il pezzo di lonza di maiale  e chiudete la carta forno in modo che la pancetta avvolga perfettamente l’arrosto di maiale.

  4. Chiudete a pacchetto la carta forno e mettetela in una casseruola alta con il vino bianco.

  5. Chiudete con il coperchio e fate cuocere per 40 minuti circa a fuoco molto molto basso.

  6. Prendete l’arrosto ancora con la carta forno e il sughetto e trasferitelo in un tegame in forno preriscaldato a 200° per 50 minuti circa.

  7. Togliete l’arrosto di maiale dal forno, fate riposare per qualche minuto e poi affettatelo.

  8. Servite l’arrosto di maiale con il sughetto che si sarà formato.

VARIANTI E CONSIGLI

  1. Potete utilizzare pancetta classica o pancetta affumicata.

    Potete utilizzare anche carne di tacchino.

    Non è necessario legare l’arrosto ma se deciderete di farlo potete mettere due rametti di rosmarino per insaporire.

Conservazione

L’arrosto di maiale bardato si conserva in frigo per 3 o 4 giorni. Potete congelarlo.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

Una risposta a “ARROSTO DI MAIALE BARDATO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.