Crea sito

salsa verde della nonna – ricetta emiliana

La salsa verde della nonna è un condimento di origine piemontese che accompagna i bolliti esaltandone il gusto. Questa è la mia versione emiliana, una ricetta di familia che appresi dalla nonna, mentre preparava la salsa per accompagnare il bollito del brodo di carne in cui cucinava i càpplett. Ricordo che mi disse: “in casa c’era sempre, la faceva già mia mamma e prima ancora la mamma di mia mamma…tutto tritato a mano!”.

salsa verde della nonna – ricetta emiliana

salsa verde della nonna
salsa verde della nonna

salsa verde della nonna
salsa verde della nonna

Ingredienti per la salsa verde della nonna

  • 2 manciate di prezzemolo
  • 1 fetta di pane
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 2 pomodori non troppo maturi
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4-5 acciughe sfilettate
  • 1 cucchiaino di capperi
  • olio extra vergine di oliva

Preparazione della salsa verde della nonna

Tagliate la crosta del pane, bagnate la mollica nell’aceto, strizzatela bene e mettetela in una ciotola. Lavate il prezzemolo, tagliate i gambi e con l’aiuto della mezzaluna tritate le foglie finemente.

Mondate i peperoni, tagliateli a metà, pulite il bianco ed eliminate i semi, lavateli sotto l’acqua corrente e tagliateli a quadretti molto piccoli. Continuate tagliando i pomodori molto finemente, sbucciate l’aglio e grattugiatelo con un gratta-aglio o sminuzzatelo con un coltellino molto affilato.

Mettete i peperoni, i pomodori e l’aglio in una ciotola. Unite la mollica di pane, il prezzemolo, le acciughe, i capperi ed un filo di olio extravergine di oliva. Tritate l’insieme con un frullatore ad immersione.

Sminuzzate le uova sode con l’aiuto della mezzaluna e unitele al composto nella ciotola mescolando manualmente. Aggiungete l’olio extravergine di oliva necessario a coprire completamente la salsa.

E ricordate, preparare le uova sode sembrerebbe in ogni caso un procedimento così scontato, e quante volte ci ritroviamo a litigare con le scottature alle dita e con un guscio così antipatico da non voler schiudersi! Portate ad ebollizione un pentolino pieno d’acqua, immergetevi le uova e lasciate cuocere per almeno 7 minuti fino ad un massimo di 10 minuti. Togliete le uova dal pentolino con l’aiuto di un mestolo forato e passatele rapidamente sotto l’acqua corrente fredda (o immergetele in una ciotolina piena d’acqua fredda) prima di sbucciarle.

Sistemate la salsa verde della nonna nelle apposite salsiere e servite insieme ai bolliti. E provate ad usarla insieme alle vostre preparazioni a base di carne, io la troppo perfetta insieme agli straccetti di pollo al limone ed erbe aromatiche.

La salsa verde va conservata in frigo per 4-5 giorni. E possibile conservarla più a lungo in freezer dentro a piccoli barattoli o contenitori per alimenti correttamente lavati e pastorizzati in modo da prelevarne ogni volta la quantità desiderata.

Seguite Fusione su Facebook e Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.