Sbriciolata Ricotta e Fragole senza Cottura

Golosa e bella da vedere, la sbriciolata ricotta e fragole è una torta fredda senza cottura perfetta per questa stagione! Ottima da proporre come fine pasto o in un buffet!

sbriciolata ricotta e fragole
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Porzioni:
    Stampo da 22 cm

Ingredienti

Per la base e la copertura:

Per il ripieno:

  • Ricotta 600 g
  • Fragole 500 g
  • Zucchero 80 g
  • Fecola di patate 50 g
  • Gelatina 6 fogli

Preparazione

Per la base:

  1. Macinate finemente i biscotti con un robot da cucina. Una volta pronti, versate i biscotti tritati in una ciotola e aggiungete il burro fuso. Mescolate con un mestolo di legno, finchè il burro verrà assorbito dai biscotti.

    Prendete lo stampo da 22 cm (meglio se a cerniera) e foderatelo con carta forno, sia ai lati che sul fondo. Per far aderire la carta forno allo stampo, vi consiglio di usare un po’ di burro.

    Versate i biscotti all’interno dello stampo, lasciandone però 5 cucchiai (colmi) da parte nella ciotola, che vi serviranno per realizzare la copertura.

    Stendete i biscotti sul fondo dello stampo con il dorso di un cucchiaio, dopodichè sistemateli anche ai bordi, schiacciando con le mani per farli aderire bene.

    Mettete lo stampo in frigorifero per almeno 1 ora, in modo da far solidificare il burro.

Per il ripieno:

  1. Mettete in ammollo i fogli di gelatina per qualche minuto. Nel frattempo, mescolate in una ciotola la ricotta con lo zucchero e la fecola di patate. Strizzate la gelatina e fatela sciogliere, assieme a qualche cucchiaiata di crema alla ricotta, per 1-2 minuti. Fatto questo, versate tutto nella ciotola e mescolate.

    Pulite le fragole, tagliatele a cubetti e unitele alla crema di ricotta, mescolando delicatamente.

    Prendete lo stampo dal frigorifero, versate all’interno il ripieno preparato e livellate bene.

    Coprite la torta con i biscotti macinati precedentemente messi da parte.

    Rimettete la sbriciolata ricotta e fragole in frigo a rassodare, per almeno 5-6 ore (anche tutta la notte).

     

I Consigli di Una Pasticciona in Cucina:

Voglia di dolci? Allora date uno sguardo alla mia sezione dedicata ai Dolci 😉

P.S. Se vi piacciono le mie ricette e volete rimanere sempre aggiornati sulle mie ultime pubblicazioni, seguite la mia pagina Facebook Una Pasticciona in Cucina mettendo un mi piace

 
Precedente Polipetti alla Luciana Successivo Pasta con Salmone e Zucchine senza Panna

Lascia un commento