Il maiale alle mele, uvetta e mirtilli in Slow Cooker è un secondo piatto di carne assolutamente buonissimo e facilissimo da preparare, come tutte le ricette per lo Slow Cooker. Infatti, basta che mettete gli ingredienti nello Slow Cooker! È perfetto da servire ad una cena con amici o parenti quando sapete che non sarete in casa per tutto il giorno perché fa tutto da solo e vi assicuro che rimarranno assolutamente soddisfattissimi! Era da tantissimo che volevo fare il maiale alle mele e abbiamo pensato che nello Slow Cooker sarebbe venuto molto bene. Poi abbiamo anche pensato che avremmo potuto aggiungerci anche uvetta e mirtilli rossi secchi e vedere un po’ cosa veniva fuori e così abbiamo fatto. Risultato divino! La carne era morbidissima e ricca di sapore, davvero soddisfattissime! Vediamo per bene gli ingredienti che vi servono per fare questo maiale alle mele, uvetta e mirtilli in Slow Cooker.


Maiale alle mele, uvetta e mirtilli in Slow Cooker
Maiale alle mele, uvetta e mirtilli in Slow Cooker


Maiale alle mele, uvetta e mirtilli

in Slow Cooker

Ingredienti per 2 persone:

  • 400g di polpa di coscia di suino
  • 2 mele Golden
  • 20g di uvetta
  • 20g di mirtilli rossi essiccati
  • 2 spicchi d’aglio
  • ½ limone
  • 1 bicchiere di brodo vegetale
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 1 rametto di rosmarino
  • sale e pepe

Procedimento:

  • Sbucciate e tagliate le mele a tocchi e mettetele nella ciotola di ceramica dello Slow Cooker. Tagliate il mezzo limone a fette e aggiungetelo alle mele. Sciacquate sotto l’acqua corrente l’uvetta e i mirtilli e aggiungete anche quelli alle mele. Infine mettete i due spicchi d’aglio sbucciati e il rametto di rosmarino lavato e diviso in più piccoli rametti.
  • Mescolate per bene e coprite con il vino e il brodo vegetale, quindi rimescolate.
  • Mettete al centro, in modo che tocchi il fondo, il pezzo di carne che dovrebbe essere quasi completamente coperto. Mettete il coperchio e fate cuocere a Low per 8-10 ore. Ogni 2 o 3 ore girate la carne sottosopra.
  • Una volta che la carne è cotta e bella morbida, con una forchetta, dividetela in pezzi, rimettetela nello Slow Cooker e fate insaporire assieme alle mele per circa mezz’oretta, quindi servitela assieme al sua contorno di frutta. Il vostro maiale alle mele, uvetta e mirtilli in Slow Cooker.

Maiale alle mele, uvetta e mirtilli rossi in Slow Cooker
Maiale alle mele, uvetta e mirtilli rossi in Slow Cooker

Maiale alle mele, uvetta e mirtilli rossi in Slow Cooker
Maiale alle mele, uvetta e mirtilli rossi in Slow Cooker

Ti è piaciuta la ricetta? Seguici anche su Facebook! Metti mi piace sulla colonna qui a destra. Se vuoi, puoi anche sottoscrivere la Newsletter. Se hai domande o vuoi lasciare un’opinione, scrivi un commento in tutta libertà. Puoi anche salvare la ricetta in formato PDF o stamparla direttamente per averla subito a portata di mano

2 Commenti su Maiale alle mele, uvetta e mirtilli in Slow Cooker

  1. Vorrei fare una domanda. In tutte le ricette per slow cooker vedo che viene aggiunto brodo, vino o, comunque, dei liquidi.
    Nella mia breve esperienza con la slow cooker, invece, ho notato che la carne, da sola, rilascia così tanto liquido che, non potendo evaporare rimane nella pentola, trasformando spesso il piatto in una brodaglia.
    Sto sbagliando io qualcosa?

    • Ciao Rudi,
      per le cotture in slowcooker un pochino d’acqua ci vuole, ma non ne serve tanta perché, come hai ben detto te, è pochissima quella che evapora davvero, la maggior parte condensa sul coperchio e ricade all’interno dello slow. Però, un po’ serve. Se hai cotto la carne qualche volta per molte ore senza guardarla (come faccio io dato che la metto a cuocere prima di andare a dormire), quando riapri trascorso il tempo che avevi deciso, la parte di carne che è rimasta immersa nel liquido è più morbida, mentre quella fuori dal liquido è più secca. Questo è il motivo per il quale molte ricette dicono di mettere abbondante liquido, così tutta la carne resta morbida e te puoi non controllarla per tutte le 8-10-12 ore. Però poi ti ritrovi con qualcosa che assomiglia più a del lesso che ad un arrosto… La cosa migliore sarebbe aggiungere brodo o acqua o acqua e brodo o acqua e vino fino a metà della carne o anche meno, quindi mettere a cuocere e dare una mescolata ogni 2 ore. In questo modo metti una quantità d’acqua giusta che non ti trasforma il piatto in brodaglia ed eviti che la carne si secchi cuocendo invece uniformemente.
      Spero di esserti stata utile Rudi 🙂
      Agnese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.