Crea sito

Marmellata di more senza semi

La marmellata di more senza semi è una delle marmellate più buone che si possono fare. A parte il divertimento assicurato del raccogliere more è senza dubbio una marmellata genuina. I rovi che crescono spontanei in tutta a nostra penisola ci regalano questo saporito frutto senza bisogno di concimi o pesticidi. Prima che le more giungano a maturazione può essere utile individuare il posto dove andare a raccoglierle in modo da essere pronti per la raccolta al momento giusto.

  • DifficoltàMedio
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 40 Minuti
  • Porzioni
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gSucco di more (more passate con l’estrattore)
  • 180 gZucchero

Strumenti

  • Colino / Scolapasta
  • Pentola
  • Cucchiaio di legno
  • Estrattore R.G.V. Juice Art Digital

Preparazione

  1. Lavare le more e metterle in colino a sgocciolare. Passare le more con l’estrattore di succhi (scopri la mia recensione dell’estrattore di succo RGV Juice Art Digital 110851). (Coloro che non possiedono un estrattore possono con molta pazienza cuocere le more per 30 minuti e poi passarle prima al passatutto e dopo con un setaccio a rete fina; poche alla volta buttando man mano i semi e poi continuare la cottura).

  2. Mettere a bollire il succo ottenuto in una larga pentola per circa un’ora mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Quando il succo è addensato aggiungere lo zucchero e continuare la cottura per altri 20 minuti.

  3. Raggiunta la consistenza desiderata mettere subito la marmellata di more senza semi nei barattoli e chiuderli subito dopo aver pulito bene il bordo con un foglio di carta cucina pulito. Mettere i barattoli immersi in un tegame di acqua già scaldata e procedere alla sterilizzazione facendoli bollire 15 o 20 minuti.

Nota

Sulla sterilizzazione o meno delle marmellate ci sono due scuole di pensiero diverse. Una sostiene che essendo lo zucchero un conservante naturale non è necessaria, l’altra sostiene che è necessaria. La mia opinione è questa: se la quantità di zucchero aggiunto è considerevole ed è stato tutto sterilizzato prima (barattoli, coperchi e mestoli) e i barattoli sono stati chiusi immediatamente dopo la riempitura, si può farne a meno altrimenti è consigliabile la sterilizzazione.  

Ti piace la mia ricetta? Metti Mi piace sulla mia pagina ufficiale di  FACEBOOK  per non perdere le mie nuove ricette!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.