Crea sito

Yaki-Meshi (riso fritto alla giapponese, con pollo)

La sera di capodanno 2019-2020 al ristorante “Tenkaippin” di Roppongi insieme al ramen abbiamo assaggiato anche Yaki-Meshi, si tratta di riso gohan, ricetta base per ogni preparazione della cucina giapponese (gohan significa genereicamente “pasto”), ripassato in padella con ingredienti variabili, ma di base ci sono sempre le uova, le cipolle, e solitamente anche il pollo, ovviamente si posso aggiungere ingredienti a proprio piacimento.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

  • 350 griso glutinoso o per sushi (riso ideale è quello a chiccho tondo )
  • 700 mlAcqua
  • 200 gPollo (o mazo o gamberi )
  • 2uova
  • 1cipolla
  • 4 cucchiaiSalsa di soia
  • 2 cucchiaiSake
  • q.b.Olio di semi
  • q.b.sale e pepe

Preparazione

  1. Il riso va lavato in acqua fredda e poi posto in una bacinella piena d’acqua e tenuto in ammollo finché l’acqua non assume un colore lattiginoso. Questa operazione va ripetuta per tre volte, al fine di pulire il riso al meglio.

    Mettere il riso in una pentola e aggiungere l’acqua fredda, chiudere con il coperchio e portare ad ebollizione a fuoco alto (circa 2 minuti), quando dalla pentola cominciano ad uscire degli sbuffetti di vapore, abbassare la fiamma e continuare la cottura per altri 10 minuti senza mai aprire il coperchio. Trascorsi i 10 minuti, spegnere la fiamma e lasciare riposare il riso per altri 10 minuti senza mai aprire il coperchio.

    Tagliare il pollo a striscioline sottili, sbattere l’uovo e aggiungerci un pizzico di sale, tagliare finemente la piccola cipolla.

    La carne e la cipolla vanno poi messe in una padella antiaderente, meglio un wok, e fatte saltare con un cucchiaio di olio di semi. Si aggiunge sale e pepe a piacere.

    Quando il pollo e la cipolla hanno preso colore va aggiunto l’uovo e mescolato bene il tutto.

    Infine si aggiunge il riso facendolo saltare fino a che non prende un colore dorato.

    Aggiungere la salsa di soia e il sake.

Tipo di cottura del riso: cottura pilaf

Questo metodo si chiama cottura pilaf: si parte dall’acqua fredda fino al completo assorbimento del liquido. Il rapporto è di 50-50 perché usando troppa acqua si rischia di scuocere e far disfare il riso; usando poca acqua si rischia di avere un riso non cotto, ancora crudo al cuore.

VIDEORICETTA

Link affiliato #adv

Potete acquistare il riso glutinoso, adatto anche per fare il sushi, nella sua versione BIO, on line: QUI.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.