Crea sito

Tonkatsu

Il ristorante “Maisen” di Tokyo, ex bagno pubblico, è tra i più noti e storici locali a servire la famosa cotoletta di maiale impanata ovvero il tonkatsu, molto simile a quella che si mangia a Milano, con la differenza che al posto del pangrattato si usa il panko, la panatura grossi fiocchidi pane bianco, grazie alla sua particolare leggerezza e croccantezza, data dal fatto che non frigge, al contrario del pangrattato tradizionale, ma ingloba aria, gonfiandosi, facendo scivolare via i grassi in frittura ed evitando che la verdura, la carne e il pesce si impregnino di olio.
Per il tonkatsu si utilizza il filetto o la lonza del maiale, introdotto in Giappone dai portoghesi, questo piatto fu originariamente considerato come uno yōshoku— piatti tipici della cucina europea modificati per adattarli al gusto dei giapponesi, viene mangiato accompagnato dalla salsa tonkatsu una variante della salsa Worcester ottenuta dalla fermentazione di frutta e verdura.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaGiapponese

Ingredienti

  • q.b.sale e pepe
  • 4fette di lonza o lombata di maiale o filetto di maiale (alte circa 4 cm)
  • 2Uova
  • q.b.Farina
  • q.b.olio per friggere
  • 200 gPanko ( )

Preparazione

  1. Incidere il grasso lungo i bordi della carne con le forbici, se presente, altrimenti le cotolette si arrotoleranno in cottura. Salare e pepare la carne da entrambi i lati.

    Infarinare la carne, poi passarla prima nell’uovo sbattuto e poi nel panko (potete acquistarlo già pronto o farlo tritando nel mixer il pane e poi facendolo cuocere in forno a 180°C per circa 10 minuti finchè diventerà dorato) premendo per far attaccare le briciole.

    Scaldare l’olio in una padella larga avendo cura di utilizzare molto olio. La temperatura sarà ottima per cominciare a cuocere la carne quando una briciola di panko galleggerà immediatamente sulla superficie facendo le bollicine (ma senza bruciare – tra i 170 e i 180 gradi se avete un termometro da cucina).

    Friggere le cotolette (devono essere completamente coperte dall’olio) per 6-7 minuti a fuoco medio e poi girare e far cuocere per altri 6-7 minuti fino a che la crosta risulti croccante e dorata.

    Far scolare in piedi per un paio di minuti, tagliare a fettine e servire cavolo tagliato a listarelle sottili.

    Cospargere di salsa tonkatsu.

Diverse versioni di tonkatsu:

Viene servito a fettine, con cavolo e riso bianco, o come farcitura di un panino (katsu sando), oppure con un uovo in una grande ciotola piena di riso (donburi) e questa preparazione particolare prende il nome di katsudon.

Link affiliato #adv

Potete fare voi il panko (ricetta QUI ) oppure acquistarlo già protto. Lo trovate anche on line: Impanatura giapponese PANKO – 500 g

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.