Alegrias alle fragole (Messico)

Le Alegrias sono un dolce tipico di Città del Messico (prodotto principalmente nella città di Santiago Tulyehualco nel distretto di Xochimilco), che viene preparato soprattutto nel periodo di Carnevale.

L’alegria di Tulyehualco è stata ufficialmente dichiarata Patrimonio Cultural Intangible de la Ciudad de México (una parte immateriale del patrimonio culturale di Città del Messico) nel settembre 2016.

Si tratta di chicchi soffiati di amaranto fatto scoppiare in padella senza olio, mescolati al miele, a semi tostati di zucca o arachidi e a volte frutta secca.

👉🏻👉🏻 La mia versione di Alegrias è arricchita da uno sciroppo alla fragola, al posto del miele, fragole disidratate, mandorle e semi di girasole. 

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaMessicana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

100 g amaranto
50 g frutta secca, essicata, semi (a vostra scelta)
75 ml sciroppo alla fragola ( o miele)
150 g zucchero

Passaggi

In una padella calda, senza aggiungere olio, soffiare qualche minuto l’amaranto.

Dopo averlo fatto raffreddare, unire l’amaranto alla frutta secca, disidratata e/o ai semi scelti, nel mio caso fragole essiccate, semi di girasole e mandorle tagliate a pezzi.

Mescolare e aggiungere lo sciroppo di fragola (o il miele) e lo zucchero.

Distribuire il composto una teglia quadrata e livellare la superficie.

Raffreddare in frigo per almeno 30 minuti, quindi tagliare in modo rettangolare, come fossero delle barrette, o a quadrati.

Che cosa è l’amaranto?

Pianta originaria del Messico, l’amaranto non è un cereale, ma uno “pseudocereale” come la quinoa. Considerato “l’oro degli Dei” da Inca e Aztechi Con l’arrivo dei Conquistadores, agli inizi del XVI secolo, la sua diffusione subisce una battuta d’arresto: gli spagnoli lo vietano, per imporre le proprie colture su quelle autoctone. La sua riscoperta dal punto di vista alimentare avviene nel 1975.

Tra le sue proprietà : Aiuta l’intestino a funzionare meglio. Grazie alla buona quantità di fibre ti aiuta a ritrovare la tua naturale regolarità, prevenendo così le malattie del colon e dell’intestino. Inoltre, ti aiuta a saziarti più a lungo, evitando gli attacchi di fame improvvisi.

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato da viaggiandomangiando

Classe 1980, ligure, ha pubblicato tre romanzi e altrettante raccolte di poesia, diplomata al Centro Sperimentabile di Cinematografia in sceneggiatura e produzione fiction televisiva, si occupa dell'organizzazione degli eventi artistico/culturali dell'associazione di cui è presidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.