Orata in crosta di sale

L’orata in crosta di sale è un secondo piatto di grande effetto; ricorda vagamente un “mummia” grazie al sale mescolato all’albume che creerà una vera e propria crosta da rompere davanti ai vostri ospiti. Il gusto, contrariamente a quello che si pensa, rimane molto delicato perchè il sale non entra dentro al pesce. Potete affiancarla alle patate croccanti al forno per completare la portata, farete un figurone con amici e parenti.

Buona cucina!

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Alto

Ingredienti

  • 1 orata (400-500 grammi)
  • 1 Albumi
  • 500 g Sale grosso
  • 300 g Sale fino
  • 2 rametti rosma
  • 1 spicchio Aglio
  • Prezzemolo

Preparazione

  1. Per preparare l’orata in crosta di sale, cominciate a squamare l’orata e togliere le viscere interne, questo passaggio può farlo anche il vostro pescivendolo se non siete abituati a farlo. Poi una volta arrivati a casa risciacquatela sotto l’acqua per una pulizia più profonda. Ora riempite la pancia con il rosmarino, il prezzemolo e uno spicchio d’aglio diviso in 2.

  2. A parte mescolate in una terrina il sale grosso e fino con l’albume.

  3. Disponete 1/3 del sale sulla teglia, per creare la base dove andrete ad appoggiare l’orata.

  4. Adagiate l’orata cercando di tenere il più chiusa possibile la pancia per evitare che entri il sale all’interno.

  5. Ora con attenzione versate poco alla volta il resto del sale in modo da creare una vera e propria crosta attorno al pesce.

  6. Infornate a forno ventilato a 200 gradi per 45 minuti – 1 ora a seconda del forno. Quando vedete che il sale tende al rosa vuol dire che è pronto.

  7. Ed ecco la vostra orata in crosta di sale pronta per essere servita. Fate attenzione quando rompete la crosta perchè è veramente dura, aiutatevi con un forchetta e coltello.

Consiglio

L’orata in crosta di sale è consigliata per cene o pranzi con molti ospiti, perché è una portata che una volta infornata si può “dimenticare” e dedicarsi ad altro come alla preparazione del primo oppure alle chiacchiere con i vostri ospiti. Poi è sempre di un certo effetto vedere questa “mummia” di pesce.

Se avanza, togliete l’orata da sale e conservatela in un contenitore di vetro in frigo per un giorno.

Senza categoria
Precedente Gnocchetti di quinoa radicchio e robiola Successivo Biscotti con la spara biscotti

Lascia un commento