Set fotografico fai da te per il cibo ,tutorial facile

Costruirsi un set fotografico fai da te per il cibo ,tutorial facile

In questo primo post voglio illustrare i primi rudimenti per fare delle fotografie carine e d’effetto,semplici senza troppi fronzoli dove al centro della foto,protagonista assoluto sara’ il nostro piatto,proprio come questa:

<strong>set fotografico fai da te per il cibo </strong>,tutorial facile
Questo e’ il tipo di foto che mi piace di piu’:semplici,essenziali,dove il piatto e’ l’unico protagonista.
L’idea mi e’ venuta sfogliando i libri di cucina piu’ recenti dove le foto sono cosi’,simili a questa qui sopra.Nei libri di norma non c’e’ l’esigenza di fare pubblicita’ a suppellettili vari quali forchette,piatti e altro come nelle riviste e quindi il piatto frutto della ricetta e’ l’unico guest-star della foto.
Certo faremo anche foto piu’ vivaci ma io ho cominciato da qui e l’ho’ trovato estremamente semplice ed efficace!
Usero’ termini molto semplici,in quest’avventura,non tecnici visto che uno dei problemi che ho avuto all’inizio e’ stato proprio questo,leggere post di tutorial foto con un linguaggio troppo tecnico e quindi ci mettevo un sacco a cercare di capire in significato di alcune parole tant’e’ che mi scoraggiavo ed abbandonavo il mio obbiettivo.Pero’ sono un cane che difficilmente molla la presa per prima ed allora ecco cosa ho imparato!

Per prima cosa cercatevi uno spazio adeguato per fare le vostre foto,che non sia troppo distante dalla cucina,e che non venga utilizzato spesso da altri componenti della famiglia,questo per evitare che mentre state facendo le foto qualcuno non vi ronzi continuamente intorno.Questo e’ il piano dove monto il mio  set fotografico fai da te

Si tratta della scrivania della cameretta dei miei figli che sono ancora piccoli per utilizzarla spesso.
Bisogna trovare un luogo possibilmente con molta luce naturale o comunque che abbia difronte o affianco una finestra.La mia scrivania riceve luce da una finestra e da un’oblo’ su tre lati quindi ho la fortuna di fare foto ben illuminate quando’ ce’ il sole.

La scrivania non si trova proprio vicino alla cucina e proprio per questo ho trovato questo modo semplice di fare foto migliori,per non portarmi dietro troppa roba.A volte pero’ quando ho piu’ tempo mi ricavo un angolo in cucina e piu’ in la’ vi mostrero’ il set in cucina.
Gli strumenti da tenere a portata di mano sono tanta  (riflette molto la luce),una tovaglia bianca o chiara oppure delle federe per cuscini,ed un cartoncino foderato di carta stagnola per direzionare la luce sul soggetto da fotografare.

Costruiamo il set coprendo la tv(che ho spostato lateralmente) ed il piano con una federa poiche’ la carta da forno riflette la luce ma e’ leggermente trasparente.Naturalmente li’ c’e’ una tv,ma se non ci fosse coprirei il muro con carta da forno fissandola al muro con dello scotch.

Copriamo il muro con la carta da forno fermandola con lo scotch,ma se si ha un muro bianco non e’ necessario farlo.

Adesso possiamo renderci conto di quanta luce puo’ filtrare nel set.Io ho utilizzato il cartoncino foderato di carta stagnola per dirigere la luce direttamente sul soggetto fotografico ma se ritenete di avere abbastanza luce potete evitare questo passaggio.
Questo e’ il mio set finito

Poi la larghezza del set dipende dalla grandezza del soggetto fotografico.Aiutatevi con sostegni o per fare prima ed evitare che la carta da forno si stropicci troppo utilizzate dei cartoncini bianchi foderati di carta da forno fatti in casa,e in un altro post vi faro’ vedere come fare.
Non vi resta che posizionare al centro il vostro piatto e fare delle foto di prova.Se guardate le foto fatte in un set del genere e magari queste non vi soddisfano be’ vi diro’ una cosa che magari altri non dicono mai esplicitamente:dove non arrivano le capacita’ umane ci arriva di sicuro il photoshop!
Per quanto potente puo’ essere una macchinetta fotografica troverete di sicuro quel difetto nella foto che non ve la fara’ amare completamente.Allora armatevi di un buon programma e date alla foto piu’ luce,tagliate i difetti o gli oggetti indesiderati,dategli una dimensione che si adatti meglio,date risalto ad un particolare,inserite nella foto il vostro logo,una scritta o una cornice e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.Poi vi faro’ vedere come.
Ecco la foto finita prima e dopo i ritocchi:

PRIMA

DOPO


La foto e’ stata tagliata ed aggiustata con Photoscape il mio programma gratuito di ritocchi preferito,poi in altri tutorial vi mostrero’ come utilizzarlo.
Oltre a questo programma utilizzo per inserire scritte e molto altro Gimp un’altro programma di ritocco gratuito un po’ piu’ professionale e piu’ simile a Photoshop ma che con un po’ di applicazione da’ grandi soddisfazioni.Potete notare come lo sfondo sia uniforme e luminoso un tutt’uno con il piano.Le ombre e i difetti sono spariti del tutto.

Altro prima e dopo:

PRIMA

DOPO

Spero di esservi stata utile con questo tutorial set fotografico fai da te e se avete domande io sono qui.
A presto con altri tutorial interessanti!

Precedente BRAWNIES AI RINGO RICETTA CON CIOCCOLATO Successivo Danesi alla crema,ricetta passo passo

12 commenti su “Set fotografico fai da te per il cibo ,tutorial facile

  1. Ottimo post, assolutamente utilissimo. E’ vero che nella mia cucina c’è poca luce ma io però scarseggio molto come fotografa; l’idea di creare un set, che rifletta la luce, lo trovo fantastico; voglio provare anche i programmi che consigli…se migliorano le mie foto, sono in debito con te 😀
    ciao, lucia

  2. Tina il said:

    l’avevo già letto tempo fa nel forum, e da allora mi era venuta un ‘illuminazione…avevo il posto adatto in cucina e non ci avevo pensato, però devo ancora armarmi di cartoncini con carta stagnola..servono si! e poi devo capire come fare un logo che ho in mente con gimp…vediamo…utilissimi consigli!

  3. Grazieee mille, interessante e molto utile, farò tesoro dei tuoi consigli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Anche io, sarò in debito con te, se riesco a migliorare con le foto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ciaoo
    Sissi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.