Crea sito

Polenta fritta – Sgagliozze baresi

Polenta fritta, sgagliozze pugliesi lo stret food di Bari Vecchia o scagliozzi campani, lo street food di Napoli, infatti sono serviti nel classico coppo di fritto misto. Una specilaità di Carnevale, così buona che si gusta con piacere tutto l’anno. Si tratta di semplice polenta tagliata a tocchetti e fritta in olio bollente fino a farla diventare con una crosticina dorata e croccante. Non so se voi l’avete mai provata, io spesso. Adoro la polenta, che sia quella classica da cuocere per 45 minuti circa, o che sia precotta, che si fa in 5 minuti, e ogni volta che la preparo ne metto sempre 200 g in più da poter fare l’indomani fritta, e si lo so, chiamatemi fessa! quando si tratta di mangiare, o di ingrassare come dice la mia dolce metà, io sono sempre pronta ad elaborare un nuovo piano strategico. Così il giorno dopo, con poca fatica, ho pronta la polenta da fare fritta, che è una goduria esagerata, mi raccomando, bella dorata, così diventa croccante fuori e con un gusto favoloso. La possiamo accompagnare con semplice salsa barbeque fatta in casa, maionese, qui la mia ricetta infallibile, o anche un patè di olive, o di funghi, ecct.

polenta fritta sgagliozze di Bari
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gFarina di mais per polenta istantanea
  • 1 lAcqua
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio di semi

Strumenti

  • Pentola
  • Mestolo
  • Padella

Preparazione

  1. Con qualche ora di anticipo prepariamo la polenta, meglio il giorno prima, la dobbiamo tagliare da fredda. Mettiamo sul fuoco l’acqua in una pentola larga e portiamo a bollore.

  2. Aggiungiamo il sale, e al bollore mettiamo a pioggia la farina mescolando con un mestolo. Per non far formare grumi usiamo un setaccio, io con un colino grande, così si evitano i grumi.

  3. Sempre mescolando cuociamo la polenta, anche per qualche minuto in più di quanto indicato sulla confezione, a fuoco alto, fino a far asciugare bene la polenta.

  4. La polenta si deve staccare con facilità dalla pentola, a quel punto è pronta. La versiamo in una pirofila stretta e alta, in modo da ricavare una mattonella di polenta.

  5. Quando la mattonella è ben fredda la togliamo dalla pirofila, e la affettiamo con un coltello. La friggiamo un po’ per volta in olio caldo e abbondante. Non la giriamo prima che sia dorata e croccante, altrimenti si può rompere. Asciughiamo velocemente su carta quando è ben dorata e croccante.

  6. Cospargiamo con poco sale e serviamo, anche con un po’ di pepe nero se piace. Ottima da gustare così nella sua semplicità, o come vi accennavo sopra se la volete rendere più gustosa.

  7. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione. Torna alla HOME.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.