Crea sito

Pan di Spagna classico – ricetta perfetta

Ogni buona torta ha bisogno di una buona base, la base perfetta per ogni torta farcita e decorata è il pan di spagna, la mia ricetta per un pan di spagna classico, ricetta semplice pan di spagna perfetto, soffice e gonfio

Oggi vi voglio dare la mia ricetta del Pan di Spagna. Vi dico subito che ci sono 2 modi per prepararlo, ed entrambi sono molto efficaci, uno con albumi montati a parte e l’altro con uova lavorate intere. Io per molti anni ho preparato il mio pan di spagna con albumi montati a parte, e devo dire non mi ha mai deluso, tanto che è diventata la ricetta usata in famiglia non solo da me e mia sorella, ma anche da tutte le mie cugine, una valanga che amano preparare le torte in casa quanto me.

Per la preparazione delle mie ultime torte invece ho sperimentato il metodo con uova intere, non ho notato cambiamenti sostanziali, anzi mi sembrano molto simili alla fine, ma cambia il metodo di lavorazione, che così rende più semplice preparare a casa un pan di spagna perfetto e comunque infallibile, ma in questo caso uso un po’ di fecola che aiuta ad ottenere un risultato migliore, infatti anche io l’ho usata, e vi consiglio di farlo anche voi se volete un pan di spagna facile da preparare e soffice soffice.

Ho provato anche altre piccole varianti, oltre alla fecola, un ingrediente che con il pan di spagna non centra nulla, ma anche il lievito non centra, eppure lo mettiamo tutti, con la paura di non ottenere un pan di spagna abbastanza soffice, così se vogliamo, possiamo aggiungere 50 g di burro o margarina, per dare al nostro pan di spagna una marcia in più che di solito il pan di spagna non ha, la capacità di sciogliersi in bocca senza il bisogno di inzupparlo troppo.

Spero di darvi tutti i suggerimenti utili per preparare anche voi un pan di spagna classico o un po’ modificato, in modo semplice e veloce, perfetto per le vostre esigenze, perchè possiamo apportare delle piccole modifiche a seconda degli usi che ne vogliamo fare. A esempio una torta molto inzuppata non ha bisogno di una base al burro, se invece vogliamo un pan di spagna più asciutto la base al burro è perfetta.

  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 8 Persone (stampo da 24)
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Uova (200 g) 4
  • Farina 00 ((fino a 80 g sostituibile con fecola di patate)) 200 g
  • Zucchero 200 g
  • Lievito in polvere per dolci ((nella ricetta originale non c'è)) 1/2 bustina
  • Vanillina (o bacca di vaniglia) 1 bustina
  • Acqua ((facoltativo)) 4 cucchiai
  • Scorza di limone (o arancia (facoltativo)) q.b.
  • Burro ((versione al burro) facoltativo) 50 g

Preparazione

  1. pan di spagna classico ricetta perfetta

    Per preparare un ottimo pan di spagna classico è necessario che le uova siano a temperatura ambiente, questo ci consentirà di lavorarle meglio e di far diventare il composto bello gonfio, una regola che vale per la maggior parte delle preparazioni. Ci sono tanti modi di preparare il pan di spagna, la ricetta originale non prevede l’uso del lievito, così come la pasta biscotto, che ha la consistenza molto simile al pan di spagna, e viene sofficissimo allo stesso modo, nonostante il nome.

  2. Per il pan di spagna con albumi montati a parte anche senza lievito:

    Separiamo gli albumi dai tuorli. Montiamo a neve ferma gli albumi. A parte lavoriamo i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere  un composto di colore molto chiaro e soffice, aggiungiamo pure 4 cucchiai di acqua.

    E’ importante questa prima fase, le uova vanno lavorate a lungo, in modo che prendano molta aria, elemento che fa gonfiare il pan di spagna e che lo rende soffice  e leggero, senza bisogno di usare il lievito, ma se volete star tranquilli lo potete anche usare.

    A questo composto di uova e zucchero io aggiungo una tazzina d’acqua, ho notato che così il pan di spagna  si sbriciola di meno e viene più soffice e morbido allo stesso tempo, cambia poco ma la differenza si vede, e in meglio.

    Possiamo aggiungere ai tuorli con lo zucchero anche gli aromi, i semi di una bacca di vaniglia, o la bustina di vanillina, della scorza di arancia o di limone, questo a seconda dei gusti e del dolce che vogliamo preparare.

  3. A questo punto rimane la fase dell’assemblaggio, in pratica dobbiamo aggiungere, ai tuorli a spuma con lo zucchero, la farina e gli albumi montati, io procedo sempre alternando i due, mettendo la farina passata al setaccio mano a mano che la aggiungo, e incorporando dal basso verso l’alto l’albume montato, con una spatola, così per non smontare il composto. Il lievito  se lo aggiungiamo solo alla fine. Versiamo in uno stampo imburrato e infarinato da 18 o 22 cm a secondo se vogliamo un pan di spagna più alto o largo,  e inforniamo in forno caldo a 180°c per 40-30 minuti circa, qui i dettagli con la video ricetta, pan di spagna senza lievito.

  4. Preparazione con uova intere:

    Più semplice è la preparazione con uova intere. Metto le uova in una ciotola, o nella planetaria, lavoro fino ad ottenere una schiuma, a quel punto aggiungo lo zucchero poco per volta, continuando a girare, io uso la frusta elettrica. Incorporato lo zucchero lavoro fino ad ottenere un composto soffice e spumoso, chiaro, a questo punto aggiungo la farina, poca per volta, sempre meglio setacciata, continuando a lavorare con le fruste, che però abbasso di potenza. Incorporata la farina (aggiungiamo la fecola, se decidiamo di usarla, ottima per torte da bagnare poco), e infine gli aromi, vaniglia, scorza di limone o arancia e infine il lievito sempre setacciato. Verso tutto nello stampo imburrato e infarinato e cuocio sempre a 180°c esattamente come prima per 30-40 minuti a seconda dello stampo usato, da 22 o 18, più la torta è alta più lunga sarà la cottura.

  5. Per verificare la cottura guardiamo la superficie della torta, se diventa troppo dorata già a metà cottura, abbassiamo un po’ la temperatura, se a fine cottura il pan di spagna è ben dorato, e vedete che i bordi si staccano dalla teglia allora il pan di spagna è pronto, ma per esser certi possiamo fare la prova stecchino, con un bastoncino per spiedino o uno spaghetto, buchiamo prima ai bordi la torta, così non si rischia che crolli al centro nel caso fosse un po’ cruda, se esce asciutto proviamo anche al centro, che è la zona che cuoce per ultima, se è asciutto allora il pan di spagna è pronto.

  6. pan di spagna classico ricetta perfetta

    Sforniamo appena è pronto, se il pan di spagna non fosse proprio perfetto in superficie, basta girarlo e mettetelo nella teglia così, sotto sopra, così raffreddandosi si uniformerà, e avremo un pan di spagna perfettamente livellato, se invece è già perfetto, lo togliamo dalla teglia e lo lasciamo raffreddare, su una grata, coperto con canovaccio pulito, anche per un giorno prima di procedere a tagliarlo per farcirlo.

    Se vogliamo ricavare dei dischi da farcire, si taglia facilmente in 2 o tre dischi con un coltello da pane, muovendo a cerchio il vassoio su cui è poggiato il pan di spagna, e tenendo fermo il coltello, oppure come facevo io una volta, con un filo da cucito, o con uno spago da cucina, basta incidere con un coltello in due punti il pan di spagna, dividendo in tre sezioni uguali l’altezza, e nei due punti segnati con il coltello poggio lo spago, prima sul primo punto e passo il filo tutto intorno, a  chiudere in un abbraccio tutta la circonferenza del pan di spagna, tiro il filo come per fare un nodo e mano a mano taglio così il pan di spagna ricavando il primo disco, poi poggio il filo sul secondo segno e ricavo gli altri due dischi, come in foto con un pan di spagna da 28 cm di diametro preparato con 6 uova.

  7. Giusto per non tralasciare nulla, se volete un pan di spagna ancora più buono, un pan di spagna che si scioglie in bocca, e non da inzuppare in modo eccessivo, allora possiamo usare 50 g di burro o margarina, lo usiamo fuso ma non caldo, da incorporare alle uova prima di aggiungere la farina, anche in questo caso avremo un dolce sofficissimo che si scioglie in bocca e che non ha bisogno di essere inzuppato per forza, ma poi è sempre questione di gusti.

  8. Per regolarvi su quante uova usare e quale stampo usare fate conto che una torta da 18 cm è sufficiente per 8 persone, bastano 3 uova, se mano a mano aumentiamo, aumentiamo di 1 uovo per uno stampo da 20 cm e così via, e consideriamo per ogni uovo 2 porzioni in più minimo.

  9. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest e Instagram, ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione.

Note

Ti potrebbe interessare anche la mia ricetta del pan di spagna al cacao, ricetta perfetta, senza crepe Le mie torte con pan di spagna. Torta panna e fragole  – torta mimosatorta tiramisù 

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.