Ceci lessi nel coccio con tutti gli odori

Ceci lessi, la ricetta perfetta per una cottura perfetta di ceci, o anche fagioli, infatti le modalità sono identiche, ma sicuramente vi mostrerò in futuro anche la cottura dei fagioli, ho già n dispensa dei deliziosi fagioli cannellini, aspettano solo di finire nel pentolone di terracotta. Dopo aver visto come cuocere al meglio le lenticchie nel coccio, vediamo oggi come cuocere anche i ceci. A differenza delle lenticchie i ceci vanno messi a bagno la sera prima, o almeno 12 ore prima della cottura, io la sera alle 9 per averli pronti al mattino, verso le 9 ho iniziato la cottura, e prima delle 12 erano già ben cotti e saporitissimi, pronti per ogni tipo di preparazione. Allora vediamo come si fa a preparare i ceci lessi, sia nel coccio o in una pentola normale o a pressione, i tempi variano, ma la cottura che si ha nel coccio posso dirvi che è la migliore, più uniforme, e anche in poco tempo, sicuramente minore rispetto ad una pentola normale.

Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sulla fan page FACEBOOK, sugli altri social e sul mio canale Youtube Ornella Scofano Ricette che Passione dove trovi tutte le video ricette.

 

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 2 circa Ora
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • Ceci secchi 500 g
  • Acqua q.b.
  • Aglio 1 spicchio
  • Alloro 1 foglia
  • Rosmarino 1 rametto
  • Semi di finocchio q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe in grani q.b.

Preparazione

  1. ceci lessi nel coccio con gli odori

    La sera prima, o almeno 12 ore prima della cottura mettiamo a bagno i ceci, li copriamo con un palmo di acqua fredda, un palmo oltre il livello di copertura, perchè molta dell’acqua che usiamo la assorbiranno durante queste ore di riposo. Non c’è bisogno di aggiungere bicarbonato, vengono tenerissimi cotti nella pentola di terracotta.

  2. Quando i ceci sono belli gonfi, almeno 12 ore dopo, li scoliamo dell’acqua, e li mettiamo nella pentola di coccio. Copriamo con acqua, almeno 3-4 dita oltre il livello di copertura.

  3. Aggiungiamo anche gli odori, uno spicchio d’aglio in camicia, una foglia di alloro secco, un rametto di rosmarino secco, o anche verde, un po’ di semini di finocchietto selvatico, e un po’ di pepe in grani, copriamo e portiamo a bollore, a fiamma vivace, ma non troppo alta all’inizio.

  4. Facciamo attenzione a non far prendere sbalzi termici alla pentola di terracotta altrimenti si spacca. Io non uso lo spargifiamme, ma poso la pentola direttamente sul fornello come una normale pentola, all’inizio metto la fiamma bassa, poi quando la pentola è già calda alzo un po’ per far prendere il bollore, e a quel punto, quando bolle, sposto su un fuoco medio, al minimo e lascio cuocere fino a che i ceci non sono bene cotti, io miei erano pronti prima di quanto immaginassi, ho iniziato la preparazione intorno alle 9:30 e prima delle 12:00 erano già pronti, teneri e cottura uniforme, senza che sia siano aperti o spaccati, come può accadere invece di solito nella pentola normale. Aggiustiamo di sale solo a fine cottura.

  5. Con i ceci lessi io preparo la pasta coi ceci, piatto tipico calabrese, lagani e ciciri, anche la pasta e ceci con l’agliata, un salume tipico calabrese, dal gusto forte, molto buona la pasta con gamberi e ceci, molto buone anche le insalate, prova l’insalata nettuno, mare e terra con ceci lessi.

Note

Vi ricordo che la pentola di terracotta va messa a bagno in acqua fredda per un giorno prima del primo utilizzo, dopo non c’è più bisogno. Io l’ho semplicemente riempita d’acqua e lasciata così per 2 giorni, ora la uso tranquillamente anche dopo diversi giorni di riposo, e funziona perfettamente, certo prima di lavarla, o spostarla, sto attenta a posarla su basi che non fan prendere sbalzi termici, evito infatti se è calda di posarla su basi fredde come il marmo o il granito, e la lavo solo una volta raffreddata.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.