Tutto sulla ZUCCA: dal dolce al salato

Tutto sulla ZUCCA: dal dolce al salato !

 

Tutto sulla ZUCCA

In questo Speciale “Tutto sulla Zucca” troverete tante ricette, sia dolci che salate e si aggiornerà automaticamamente, di volta in volta, man mano che aggiungerò nuove ricette con la zucca come ingrediente.

Proprietà nutrizionali benefiche della zucca: sembra proprio che l’ortaggio autunnale per eccelenza abbia proprietà benefiche veramente straordinarie: non fa ingrassare, migliora la circolazione e il transito intestinale, aiuta contro la ritenzione idrica e i parassiti, sconfigge ansia e insonnia. Il betacarotene presente in quest’ortaggio avrebbe proprietà preventive nell’insorgenza di diverse patologie. Altro aspetto interessante sono i benefici che derivano dalla sua capacità di contrastare i radicali liberi, sostanze altamente pericolose per il nostro organismo.A detta degli esperti, grazie alla presenza del beta-carotene, la zucca sarebbe in grado di proteggere il sistema circolatorio, inoltre si rivelerebbe un ottimo antinfiammatorio e, grazie alle sue proprietà antiossidanti, rappresenterebbe un ottimo alleato nel rallentare l’invecchiamento delle cellule del corpo umano.Uno studio condotto da un equipe di ricercatori nel 2007, in Massachusetts, avrebbe confermato l’efficacia delle proprietà della zucca nel contrastare il diabete e l’ipertensione (v.QUI).

Come scegliere la zucca al momento di acquistarla : È importante che sia fresca, pesante e dura, ben matura e soda. Dandole dei leggeri colpetti, deve emettere un suono sordo. Il picciolo, inoltre, deve essere morbido e ben fissato alla zucca. La buccia deve essere pulita e non deve presentare ammaccature. Nella maggior parte dei casi si acquista già tagliata, tenendo presente che buccia e semi rappresentano uno scarto del 30-35%. Se si compra già a pezzi, la polpa, deve essere bella piena e soda e non ammaccata e i semi non siano umidi e scivolosi (v.QUI).

Come pulire la zucca: Lavatela bene sotto acqua corrente strofinando con uno spazzolino nel caso ci siano residui di terra; asciugatela con un panno asciutto. Disponetela poi sul tagliere e con un coltello affilato a lama lunga tagliatela a metà; se è molto grande, incidete la scorza facendo scorrere il coltello lungo il diametro fino ad aprirla a metà. Aiutandovi con uno scavino o un cucchiaio scavatela per rimuovere tutti i semi e i filamenti. Non buttare via i semi interni, sono ricchi di acidi grassi essenziali, omega-3 e omega-6, vitamine B ed E e minerali e sono deliziosi come aperitivo o snack, inoltre sono potenti super food che abbassano il colesterolo cattivo. Potete tostarli in forno a 200°  (v.QUI).

Come tagliare la zucca: Dopo aver tolto i semi e la parte filamentosa, dvidetela prima in quarti e poi in ottavi in modo che diventi più facile togliere la buccia. Per rimuoverla se è sottile potrebbe bastare un pelapatate, se invece come spesso succede è spessa e dura, usate ancora una volta il coltello a lama lunga facendo attenzione a non farvi male. Allo scopo, mettete ogni spicchio di su un tagliere, tenetelo fermo con una mano, avendo cura di proteggere le dita e con l’altra incidete la scorza e procedete lentamente fino a completa rimozione.A questo punto non resta che tagliarla a fette o a cubetti a seconda della preparazione che desiderate realizzare. Se la volete cucinare al forno, potete anche provare a cuocerla con la buccia, durante la cottura infatti si ammorbidisce (v.QUI).

Come cucinare la zucca: Se vogliamo cuocerla in maniera semplice e veloce in forno, basterà privarla di buccia e semi interni, tagliarla a piccoli prezzi, adagiarla su una teglia con carta da forno e cuocerla per 40/50 minuti a 180° statico oppure un altro metodo ancora più veloce è la cottura bollita. Semplice e sbrigativo, adatto per tutte quelle volte che siamo in ritardo o abbiamo fretta. Basterà privarla di buccia e semi, tagliarla a pezzetti e porla in una pentola di acqua già bollente. Far bollire a fiamma alta, in circa 15 minuti sarà cotta. Prima di scolarla fare la solita prova cottura con la forchetta. Infine possiamo cuocerla o a vapore circa 10 minuti per mantenere inalterate tutte le proprietà nutrizionali oppure in padella: si taglia a dadini e si buttano nell’olio caldo aromatizzato con olio extravergine, aglio, peperoncino e rosmarino per circa 10 minuti Prima di utilizzarla, asciugare bene la zucca in un panno pulito in modo da togliere l’acqua in eccesso, oppure se la polpa sembrerà troppo liquida, potremo restringerla sul fuoco in una pentola antiaderente per circa 5/10 minuti. Una volta cotta potremo renderla polpa con uno schiaccia patate o con un mixer. Avremo cosi la nostra polpa pronta da utilizzare per dolci, gnocchi o da inserire in condimenti salati (v.QUI).

Come conservare la zucca: Le zucche intere possono essere conservate per tutto il periodo invernale in ambiente buio, fresco e asciutto. La tradizione vuole che si mangino entro carnevale. I pezzi di zucca cruda si conservano in frigorifero, nel reparto delle verdure, avvolte dentro la pellicola trasparente, e vanno consumate nel giro di pochi giorni, poiché si disidratano facilmente. La sua polpa può essere anche congelata, meglio se prima sbollentata (v.QUI).

Ricette DOLCI

Ricette SALATE

SPECIALI

Informazioni su lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

Precedente Tutto sulle CASTAGNE : dal dolce al salato ! Successivo English toffee cookie bars (biscotti inglesi alla caramella mou)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.