Rustici con speck e radicchio

Rustici con speck e radicchio sono dei golosissimi snack, perfetti da mangiare per cena o davanti la tv durante un programma atteso o favorito. Si preparano davvero in pochissimo tempo e il cuore morbido, filante e “elegante” renderà tutto più buono. Vediamo cosa ci occorre per preparare i Rustici con speck e radicchio.

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    15 – 20 minuti
  • Porzioni:
    4 – 6 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 50 g RADICCHIO
  • 30 g Parmigiano reggiano
  • 80 g Fontina
  • 150 g Farina 0
  • 1 cucchiaino Lievito istantaneo per preparazioni salate
  • 1 pizzico Sale
  • 70 ml Latte
  • 100 g Speck (in fette sottili)
  • 1 Uova
  • q.b. Semi di sesamo

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione dei Rustici con speck e radicchio dal ripieno. Iniziate lavando accuratamente le foglie di radicchio, asciugatele e inseritele dentro un mixer con il pizzico di sale e la fontina. Mixate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e granuloso.

  2. Disponete le fettine di speck sopra una spianatoia, inserite dentro ognuna di esse un cucchiaio di farcia e rotolate il tutto creando cosi un fagottino di speck. Lasciate momentaneamente da parte. Preparate la pasta esterna inserendo dentro una ciotola la farina con li lievito istantaneo per salati, il latte ed un pizzico di sale. Mescolate il tutto fino ad avere un composto lavorabile a mano.

  3. Lasciate riposare la pasta circa 15 minuti, poi stendete la pasta su una spianatoia dello spessore di 4 – 5 mm quindi ricavate delle strisce lunghe circa 10 cm. Rotolate la pasta sul fagottino cosi da creare dei rustici. Spennellate con dell’uovo e spolverizzate la superficie con del sesamo bianco. Infornate a 190°C per circa 15 minuti. Una volta cotti e ben dorati sfornate e servite i Rustici con speck e radicchio ben caldi.

Precedente Tagliatelle al ragù bianco Successivo Pasta alla crema di tonno e olive

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.