Crea sito

Pasta con piattoni e pomodorini

Un primo piatto primaverile semplice e appetitoso, protagonisti sono gli ortaggi da seme “mangia tutto” : taccole, piattoni e fagiolini chiamati così perché si tratta di legumi dei quali mangiamo i baccelli integri.

Dopo un accurato lavaggio si può procedere a rimuovere le estremità e l’eventuale “filo” che percorre il baccello, nel caso delle taccole questa operazione è ancor più importante perché il filo sotto i denti si presenta davvero duro e difficile da masticare.

Potete sostituire quindi i piattoni utilizzati nelle ricetta con taccole o fagiolini modificando i tempi di cottura a seconda del legume scelto.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 320 gpasta (mezze penne o altro formato a piacere)
  • 200 gpiattoni
  • 150 gpomodorini
  • 1 spicchioaglio
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.origano
  • sale
  • peperoncino (facoltativo)
  • q.b.pecorino (grattugiato o Parmigiano)

Preparazione

  1. Lavare i fagioli piattoni, eliminare le estremità ed eventuali filamenti.

    Sbollentarli 4 minuti in acqua bollente leggermente salata.

  2. Scolarli e raffreddarli subito in acqua fredda.

    Tagliarli a pezzetti di circa 2 cm.

    (Nella stessa acqua di cottura si possono eventualmente sbollentare i pomodorini 2 minuti per eliminarne la buccia)

  3. Scaldare l’olio in una padella antiaderente con l’aglio pelato e il peperoncino, unire i pomodorini, le taccole, l’origano e cuocere a fuoco moderato coperto per circa cinque minuti.

    Ultimare la cottura rosolando alcuni minuti a fiamma vivace senza coperchio. Eliminare l’aglio e aggiustare di sale.

  4. Nel frattempo cuocere la pasta in acqua bollente salata, scolarla e ripassarla in padella con le verdure.

  5. Servire con una spolverata di pecorino o altro formaggio stagionato a piacere.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lastefyincucina

Stefania, mamma e casalinga full-time. Sono curiosa, amo viaggiare e sperimentare. La mia cucina è fantasia, improvvisazione e semplicità. Ho lavorato come dirigente sportivo nel settore giovanile del rugby per molti anni, e penso che in cucina si vivano i “terzi tempi” più importanti della vita. Nel 2019 è nata la mia prima collaborazione con il gruppo cameo in qualità di Brand Ambassador, che mi ha permesso di realizzare degli work shop di "My Dolce Casa". Nel 2021 ho ricevuto l'attestato di "Cesarina" della regione Lombardia per la salvaguardia e la divulgazione dei piatti della tradizione italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.