Crea sito

MIGLIACCIO NAPOLETANO

La ricetta del migliaccio napoletano perfetto esiste e l’avete appena trovata! Un dolce di Carnevale non fritto, cuoce in forno ed è cremosissimo. Il migliaccio è un dolce tipico napoletano che si prepara tradizionalmente nel periodo di Carnevale. Ma è così buono che va preparato tutto l’anno. Un dolcedi Carnevale facilissimo da preparare, a base di semolino, uova e ricotta fresca. Un dolce povero, come tutti i dolci tradizionali partenopei. Cremoso, profumato, delicato. Il mio dolce preferito da che avevo 5 anni. Mia nonna lo preparava continuamente, tanto era facile e veloce. Tradizionalmente il migliaccio napoletano si prepara il martedì grasso, giorno di carnevale ma noi lo preparavamo spesso la domenica e anche a Pasqua insieme alle classiche pastiere. Insomma, ogni occasione è quella giusta per una fetta di migliaccio, soprattutto se è praticamente perfetto come quello che trovate qui sotto. Per scoprire tante altre ricette di dolci per Carnevale cliccate QUI .

  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni8-10 fette
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 215 gSemolino
  • 375 gRicotta
  • 375 gAcqua
  • 375 gLatte
  • 45 gBurro
  • 270 gZucchero
  • 3Uova
  • 2Scorza d’arancia
  • 2Scorza di limone
  • 1Baccello di vaniglia
  • 2 cucchiaiRum
  • 1 cucchiaioLimoncello
  • 50 gFrutta candita (facoltativo)
  • 75 gUvetta (facoltativo)

Preparazione

Preparare il semolino

  1. Riscaldare l’acqua con il latte e il burro (non far bollire il tutto altrimenti si formeranno grumi), quindi versarvi a pioggia il semolino e far cuocere per 4-5 minuti sempre mescolando: si deve ottenere un composto denso e cremoso. Far raffreddare il composto così ottenuto (volendo, si può anche preparare il giorno prima, farlo raffreddare , coprirlo con pellicola trasparente e conservarlo in frigorifero in modo che si “assesti” anche nella consistenza).

Preparare il migliaccio napoletano

  1. Mescolare le uova con lo zucchero, i semi di vaniglia e le bucce grattugiata dell’arancia e del limone. Aggiungere quindi la ricotta fresca e i liquori (se piacciono) e mescolare ancora in modo da ottenere un composto omogeneo ed uniforme (alcuni aggiungono anche frutta candita e uvetta ammollata in acqua tiepida, volendo potete farlo anche voi).

  2. Unire il semolino al composto di ricotta e uova e mescolare bene il tutto in modo da ottenere un composto liscio omogeneo e senza grumi.

  3. Versare il composto così ottenuto in una teglia del diametro di 24 centimetri circa imburratata ed infarinata oppure rivestita di carta forno.

Cuocere il migliaccio napoletano

  1. Infornare il migliaccio napoletano alla ricotta in forno già caldo a 200°C per circa 60 minuti o comunque fino a che la superficie del migliacci non sia ben dorata.

  2. Sfornare il migliaccio napoletano con semolino e ricotta e farlo raffreddare completamente prima di passarlo su un piatto da portata, spolverare di zucchero a velo a piacere e servire.

  3. Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Note

Il migliaccio napoletano si conserva in frigorifero per 3-4 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da inventaricette

Inventaricette è il blog di ricette di Maria Della Vedova, Medico per professione e Food blogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.