FRITTELLE DI CAVOLFIORE

Le frittelle di cavolfiore sono un aperitivo saporito facilissimo e veloce da preparare. Niente lievitazione, sono pronte in un attimo. La birra non è indispensabile ma conferisce un ottimo profumo alle frittelle di verdure ed inoltre favorisce la lievitazione garantendone una leggerezza invidiabile. Anche il pepe nero non è indispensabile ma ovviamente dà sapore ed impreziosisce le frittelle.

 

FRITTELLE DI CAVOLFIORE ricetta frittelle veloci senza lievitazione
FRITTELLE DI CAVOLFIORE ricetta frittelle veloci senza lievitazione

Frittelle di cavolfiore

 

COSA SERVE?

  • 1 cavolfiore
  • 250 g di farina
  • 1 uovo grande
  • 6 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • mezzo bicchiere di birra
  • mezzo bicchiere di acqua
  • 8 g di sale fino
  • 2 cucchiaini di lievito istantaneo per salati (oppure di cremore di tartaro)
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • pepe nero a piacere
  • olio di semi di arachidi per friggere

 

 

frittelle-cavolfiore-fb

 

 

COME SI PROCEDE?

Preparare il cavolfiore. Eliminare le foglie esterne e dividere le cimette tra di loro. Lessare le cimette di cavolfiore in abbondante acqua salata per 30-60 secondi a partire dalla ripresa della ebollizione. Scolarle e farle intiepidire prima di tagliarle a pezzetti piccoli.

Preparare l’impasto delle frittelle di cavolfiore. In una grossa scodella unire la farina, l’uovo sbattuto, il parmigiano grattugiato, il pepe nero a piacere, la birra, il lievito, il bicarbonato, il sale e l’acqua e mescolare il tutto, quindi incorporare le cimette di cavolfiore a pezzettini e mescolare bene in modo da incorporarle bene al composto.

Friggere le frittelle di cavolfiore in abbondante olio di semi di arachidi a fuoco basso in modo da consentire una cottura uniforme anche all’interno. Per formare le frittelle basta prelevare un pò di impasto con il cucchiaio e versarlo nell’olio bollente con l’aiuto di un secondo cucchiaio.

Friggere poche frittelle per volta e girarle ogni tanto con la schiumarola in modo da farle dorare bene da tutti i lati.

Quando le frittelle saranno ben dorate, scolarle con la schiumarola ed adagiarle in un piatto rivestito di carta assorbente.

Ripetere il procedimento per tutte le frittelle fino ad esaurimento del composto.

Per non perdere nessuna ricetta visitate anche la mia pagina facebook L’inventaricette, In cucina con Maria

Precedente CROSTATA AGLI AMARETTI Successivo Polpette alla birra