Ciambella di Brioche al cacao

IMG_1449

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho visto questa ciambella nel blog di una collega, molto brava nel fare i dolci, me ne sono subito innamorata e ho deciso di preparare anche io questa colazione sublime per la mia famiglia, ho apportato qualche modifica ed il risultato e’ stato strepitoso, una vera brioche con gocce di cioccolato a forma di ciambella, l abbiamo gustata ancora tiepida … cosa devo dirvi? Un sapore buonissimo; la collega si chiama Roberta e ho preso spunto dalla sua Maxi ciambella con gocce di cioccolato  , ho diminuito le dosi di lievito ed apportato qualche modifica per personalizzarla e per farla calzare perfettamente alle mie esigenze; brava  Roberta e grazie per il generoso spunto.

Io ho proceduto cosi’:

Ingredienti:

-300 g farina manitoba

-200 g farina “0”

-mezzo cubetto di lievito di birra fresco (circa 13 g)

-1 uovo

-80 g di zucchero

-250 g di latte parzialmente scremato

-3 cucchiaini di cacao solubile zuccherato tipo Nesquik

-70 g di olio di semi di girasole

-1 cucchiaino raso di sale

-2 cucchiai di gocce di cioccolato da mettere nell’impasto ( a piacere) + quelle da aggiungere sopra la ciambella

-1 cucchiaino di miele

-burro , a basso contenuto di grassi , per imburrare lo stampo (da 20-22 cm di diametro )

Preparazione:

In un pentolino intiepidire leggermente il latte, aggiungere il cacao e mescolare. Mettere il latte con il cacao nell’ impastatrice o in una capiente ciotola se lavorerete a mano l ‘impasto; in ordine aggiungere  il lievito, lo zucchero, l’ uovo, il miele e impastare. A questo punto aggiungere le due farine setacciate insieme e sempre lavorando l’impasto, aggiungere l’ olio e infine il sale. Ora , se vorrete , potrete aggiungere nel vostro impasto le gocce di cioccolato, impastate velocemente, se state usando le mani, affinché le gocce non tendano a sciogliersi.

Riponete l’impasto in una ciotola leggermente unta di olio di semi di girasole e coprite con pellicola trasparente, lasciatela riposare e lievitare un paio di ore. A questo punto,l’impasto, sarebbe già’ pronto per essere messo nello stampo e cotto, ma sapete che io adoro le lievitazioni lente.

Dopo le prime due ore di lievitazione ho preso l’impasto l’ho lavorato con le mani, e sempre con le mani gli ho dato la forma di un salame, che ho poi messo nello stampo per ciambella, imburrato, unendolo alle due estremità; ho ricoperto l’impasto con la pellicola e l ho lasciato lievitare altre 8-9 ore, ho lavorato la sera, affinché’ il mattino potessi infornarlo subito.

Trascorse tutte le ore di lievitazione ho aggiunto le gocce di cioccolato sopra la ciambella ben lievitata e ho infornato in forno già’ caldo a 180° per circa 30 minuti.

Sfornare lasciare intiepidire o raffreddare e servire, buona colazione o buona merenda!!!

Ciambella di Brioche al cacao

IMG_1453IMG_1465 2

Grazie per avere letto anche oggi la mia ricetta, se ti va seguimi su Facebook e clicca MI PIACE così’ non perderai gli aggiornamenti

Print Friendly, PDF & Email

8 Commenti su Ricetta: Ciambella di Brioche al cacao

    • Ciao Trucci79,
      direi che anche a me non torna, perché di pesante non ha nulla questa brioche con questa ricetta; inoltre è stata fatta anche da altre colleghe, con successo. I casi che mi vengono in mente per aver ottenuto un risultato negativo sono due:
      – la lievitazione non era avvenuta perfettamente , questo per diversi motivi, banalmente dal latte troppo caldo, alla temperatura troppo fresca nell’ambiente, pensa che io ho diminuito le dosi di lievito della ricetta originale, eppure sono riuscita nell’intento di far lievitare l impasto.
      Considera che come spiego nell’articolo che io ho fatto una lievitazione lunga, tutta la notte, rendendo così questo lievitato, come tutti in genere più leggero.
      -Forse la farina Manitoba, potrebbe essere sostituita con quella “0” nel caso tu avessi preferito fare una lievitazione più veloce: le due ore classiche.

      Altri motivi non mi vengono assolutamente in mente , ma proprio perché si tratta di un comunissimo, semper molto buono , pan brioche.
      Se vuoi , insieme, possiamo capire , cosa non ha funzionato.
      Lascerei a B. Barbieri le sue opinioni ed il suo lavoro, in quanto lui è uno Chef , stellato, ed io una normalissima blogger che propone le ricette di casa , senza pensare di avere tutte le soluzioni del caso tra le mani.
      Aspetto tue notizie , a presto…
      p.s.: hai mai pensato al lievito madre? Questo rende i lievitati molto più digeribili
      Buona giornata 🙂

I Commenti sono chiusi.