Crea sito

TARALLINI CON ESUBERO DI PASTA MADRE

Cercando disperatamente in rete un modo per utilizzare l’esubero della mia pasta madre, sono incappata nel blog Cucina con amor, e ho trovato questi fantastici tarallini pugliesi ai semi di finocchietto. Detto fatto! Il tempo di pesare gli ingredienti e avevo già le mani in pasta!

Profumo di lievito, di olio buono e finocchietto! Profumo di cose buone in casa Gastronomy Love!

Ingredienti

Procedimentopreparazione tarallini

Sciogliere la pasta madre nel vino. Aggiungere metà delle farine e l’olio e impastare qualche minuto. Aggiungere le farine restanti a cui averete unito il sale e il bicarbonato. Lavorare fino ad ottenere un panetto omogeneo. Fare riposare l’impasto circa 30 minuti. Trasferire l’impasto su una spianatoia, aggiungere i semi di finocchio e lavorare qualche minuto per incorporarli per bene. Formare dei cordoncini di pasta lunghi circa 7 cm e dargli la classica forma dei tarallini. Disporre i taralli su una leccarda rivestita con carta da forno e cuocere 40 minuti a 200°, girandoli a metà cottura. Sfornare i tarallini e, non appena freddi, conservarli in un contenitore chiuso ermeticamente.

N.b: Se utilizzate una planetaria questa preparazione richiede l’uso del gancio a uncino.Tarallini pugliesi al finocchietto

 

4 Risposte a “TARALLINI CON ESUBERO DI PASTA MADRE”

  1. Carissima con questa tua ricetta mi hai fatto ricordare i meravigliosi tarallucci di alberobello che ho avuto modo di assaggiare quando da ragazzina mia sorella mi ospitò a casa sua per le vacanze. Ricordi meravigliosi accompagnati dal gusto di questi tarallucci che oggi ci proponi. Bravissima solaria nel tuo blog c’è professionalità e creatività.
    Un bacione grande pitichella

  2. Estive a ver e ler algumas coisas, não li muito, porque espero voltar mais algumas vezes, mas deu para ver a sua dedicação e sempre a prendemos ao ler blogs como o seu.
    Com receitas deliciosas que algumas espero experimentar.
    Se me der a honra de visitar e ler algumas coisas no Peregrino e servo ficarei radiante, e se desejar deixe o seu parecer.
    Abraço fraterno.
    António.
    http://peregrinoeservoantoniobatalha.blogspot.pt/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.