Crocchette di pollo e tacchino alle mele

Crocchette di pollo e tacchino: ecco un modo intelligente per recuperare le carni avanzate. Da sempre polpette, polpettoni e crocchette sono la maniera migliore per recuperare carni arrosto o bollite. In questo ricetta ho utilizzato delle cosce di pollo e di tacchino arrosto, alle quali ho aggiunto la mela e un tocco di amaretto, per dargli sapore, profumo e croccantezza.

Le ho accompagnate con delle falde di peperone anch’esse pastellate e fritte, si tratta di un secondo sfizioso, ma sono anche un ottimo finger food da servire in un buffet.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 500 g Carne arrostita di pollo e tacchino
  • 5 Uova
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano grattugiato
  • 1 Mela
  • 5/6 Amaretti
  • q.b. Burro
  • q.b. Farina
  • q.b. Pane grattugiato
  • 1 Peperone rosso
  • q.b. Sale
  • Olio per friggere

Preparazione

  1. Lavate la mela, pelatela e tagliatela a cubetti. Saltate in padella con una noce di burro e un pizzico di sale.

    Nel frattempo disossate il pollo e il tacchino e tagliuzzate la carne. Passate al mixer le due carni con la mela, unite le uova, il parmigiano grattugiato e, se necessario, addensate un pò il composto con il pangrattato.

    Sbattete in una terrina le altre tre uova, sbriciolate finemente gli amaretti e mescolateli al pangrattato.

    Formate con le mani delle crocchette, passatele nella farina, quindi nell’uovo sbattuto e nel pangrattato.

    Friggete le crocchette di pollo e tacchino alle mele in abbondante olio bollente finchè saranno ben dorate.

    Nel frattempo lavate il peperone e tagliatelo a falde sottili. Mescolate il rimanente uovo sbattuto con un pò del pangrattato mescolato agli amaretti, quanto basta per ottenere una pastella densa. Passate le falde di peperone in questa pastella e friggete anche queste.

    Servite tutto molto caldo.

Precedente Rigatoni al pesto di zucchine Successivo Torta light alle pesche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.