Pasta e fagioli alla trevisana

Pasta e fagioli alla trevisana. Ancora un buon piatto di pasta e fagioli questa volta nella versione di Treviso ovvero con l’aggiunta di radicchio tardivo condito con olio e aceto e, volendo, anche con dadini di pancetta rosolati in padella senza condimento. Un tocco in più che fa apprezzare i tipici prodotti del territorio veneto come i fagioli di Lamon e il radicchio rosso tardivo di Treviso……

Leggi anche:

Pasta e fagioli alla veneta

Pasta e fagioli gialet

Pasta e fagioli alla trevisana - Così cucino io
Pasta e fagioli alla trevisana – Così cucino io
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

300 g fagioli secchi di Lamon
1 piccola patata
1 carota
1 pezzo di gambo di sedano
1 rametto rosmarino
q.b. sale
1 pizzico pepe nero
q.b. olio extravergine d’oliva
1 cespo radicchio rosso tardivo di Treviso
80 g pancetta dolce a dadini
200 g pasta (io ditalini)
2 cucchiai aceto di vino bianco

Pasta e fagioli alla trevisana

Strumenti

Pentola a pressione
Passaverdure
Tagliere
Coltello

Pasta e fagioli alla trevisana

Passaggi

Lasciare a bagno per circa 12 ore i fagioli secchi per farli rinvenire.

Mettere nella pentola a pressione i fagioli sciacquati, la patata, la cipolla, la carota e il sedano. Coprire, a filo, con acqua e mettere a cuocere, calcolando 30 minuti di cottura dall’inizio del sibilo.

Sfiatare la pentola, togliere il coperchio, scolare circa un terzo dei fagioli e tenerli da parte.

Passare al setaccio il resto dei  fagioli con le verdure, mettere il passato in una pentola. Salare, pepare e far bollire per 15-20 minuti circa finchè il brodo si addensa e si amalgama.

Aggiungere i fagioli interi e il rosmarino e mettere a cuocere la pasta dopo aver aggiunto, se necessario, poca acqua calda. 

Spegnere il fuoco, condire con un  filo d’olio, aggiustare di sale e pepe e far riposare per 5-10 minuti la minestra.

Nel frattempo:

Lavare e tagliare a tocchetti il radicchio tardivo, condirlo con olio extravergine di oliva, sale pepe e poco aceto.

Rosolare in un padellino i dadini di pancetta senza aggiunta di condimento.

Versare nella minestra di fagioli il radicchio e la pancetta, profumare con altro rosmarino e…..

Buon appetito!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.