Crea sito

Bruschette all’ acciuga, ricetta antipasti

Tanto tempo fa, a Venezia esisteva una cicchetteria che si chiamava l’aciugheta. Tra le altre cose, servivano, al banco, minipanini farciti con un filetto di acciuga sott’olio che prelevavano da una grande ciotola dove tutte le acciughe riposavano coperte da 2 dita di dorato olio extravergine di oliva. Un’ombretta di vino bianco accompagnava il tutto…..Piacevoli ricordi di una città che ancora ci apparteneva…..Questo mi è venuto in mente quando ho comprato una dozzina di acciughe sotto sale per fare i bigoli in salsa. Arrivata a casa ho cambiato idea. Ho pulito le mie acciughe  per bene, le ho sistemate in un vasetto coperte d’ olio extravergine di oliva e alla sera ho preparato queste invitanti bruschette con il pane fatto in casa il giorno prima.

 Bruschette all'acciuga-Così cucino io

Ingredienti:

Pane casereccio tagliato a fette

una dozzina di acciughe sotto sale

abbondante olio extravergine di oliva

un porro ((facoltativo)

 

 

PicMonkey Collage acciughe

Pulire le acciughe dal sale, eventualmente sciacquandole velocemente sotto l’acqua corrente, pulirle da spine e interiora, asciugarle con cura, dividerle in filetti e metterle in un vasetto di vetro coperte da olio extravergine di oliva. Farle riposare anche 24 ore sarebbe meglio, ma si possono usare anche subito.

Affettare sottilissimo il porro.

Scaldare leggermente le fette di pane, appoggiare su ogni fetta uno o due filetti di acciuga, un filino d’olio e qualche rondella di porro (se piace).

Disporre le fette su un piatto da portata, completare con foglie di insalatina fresca e……….Buon appetito!

Ah, dimenticavo, le acciughe che avanzano si conservano, fino a un mese, in frigo sempre coperte d’olio, ma sicuramente finiranno prima, magari in padella per condire i bigoli!

Bruschette all'acciuga-Così cucino io

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.