Chiacchiere fritte

Chiacchiere fritte, la ricetta delle Chiacchiere napoletane fritte, dolce di Carnevale per eccellenza, che non può mancare in questo periodo insieme alle Frittole dolci e alle Castagnole di Carnevale! Le Chiacchiere fritte napoletane sono davvero simili alle famose frappe fritte o alla ricetta dei Crostoli. Gli ingredienti per le chiacchiere sono più o meno gli stessi. In questa ricetta ho aromatizzato l’impasto con il limoncello e la scorza di limone, in modo da sentire tutto il profumo della costiera a casa mia! Molto usato anche il liquore all’anice (tipo Mistrà) al posto del classico bicchierino di grappa o di rum.

Le Chiacchiere fritte che otterrete sono croccanti, friabilissime, piene di bolle, leggere e profumate, come le vere Chiacchiere napoletane! Un impasto semplice da fare e anche molto elastico.

Volete sapere qual è il segreto delle bolle? L’impasto si gonfia e si ricopre di bolle grazie alla presenza dei liquidi nell’impasto, per questo motivo utilizzo sia il liquore per dare aroma, che il vino bianco. Potete anche utilizzare altri liquidi, ricordandovi che la parte alcolica aiuta anche a far assorbire meno olio e comunque evapora in cottura.

Scopri anche le origini delle Chiacchiere, nel mio articolo dedicato. Ecco la ricetta delle Chiacchiere fritte napoletane.

Chiacchiere fritte napoletane, ricetta, trucchi e consigli

Chiacchiere fritte napoletane
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    120 minuti
  • Cottura:
    25 minuti
  • Porzioni:
    50 pezzi

Ingredienti

  • Farina 250 g
  • Vino bianco 60 ml
  • Burro fuso 25 g
  • Zucchero 25 g
  • Limoncello (o liquore all’anice) 25 ml
  • Uova medie 1
  • Scorza di mezzo limone (non trattato)
  • Sale 1 pizzico
  • Olio di semi di arachide (per friggere) 1 litro
  • Zucchero a velo (per decorare)

Preparazione

  1. Chiacchiere fritte: ricetta e preparazione

    Per realizzare le Chiacchiere fritte napoletane, partite dal burro, fondetelo e lasciatelo raffreddare.

  2. Mettete in una scodella la farina e lo zucchero a fontana, create una cavità al centro, e unite l’uovo, il vino bianco, il limoncello, il burro fuso raffreddato, la scorza di limone grattugiata e il pizzico di sale.

  3. Con una forchetta, iniziate a sbattere i componenti liquidi e l’uovo, in modo da incorporare pian piano la farina. Quando saranno assorbiti, lavorate con le mani sulla spianatoia, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

  4. Se utilizzate la planetaria, mettete tutti gli ingredienti nella ciotola e lavorate il tutto con la frusta K o a foglia. In pochi minuti avrete ottenuto il vostro panetto. Potete realizzare l’impasto delle Chiacchiere anche con il bimby, mettendo tutti gli ingredienti (eccetto vino e liquore) nel boccale per 2 min a vel. Spiga e poi incorporare anche il liquore e il vino per 1 min a vel. Spiga.

  5. Formate una palla e avvolgetela con la pellicola trasparente. Lasciatela riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

  6. Trascorso il tempo, potete iniziare a scaldare l’olio per la frittura.

    Prelevate una piccola porzione di impasto (un po’ meno di 1/4). Appiattitela con le mani e infarinatela. Inseritela nella macchina sfogliatrice partendo dalla tacca più larga fino alla penultima. Otterrete una sfoglia sottilissima. Potete tirare la sfoglia anche un mattarello, anche se non vi verrà mai così sottile come con la nonna papera.

  7. Ritagliate dei rettangoli 10 x 5 cm, utilizzando una rotella dentellata. Create 1 o 2 solchi al centro e le vostre chiacchiere napoletane sono pronte per essere fritte. Potete sbizzarrirvi nel creare forme sempre nuove, anche solo delle strisce di pasta. Scopri tutte le forme delle chiacchiere.

  8. Chiacchiere fritte napoletane: la cottura

    Quando la temperatura dell’olio sarà sui 160°C, potete friggere 2-3 pezzi alla volta, irrorando con l’olio, a cucchiaiate, la superficie delle chiacchiere, in modo da avere una cottura uniforme. Appena dorate da entrambi i lati, potete estrarle con una schiumarola.

    Appoggiate man mano le chiacchiere fritte su della carta da cucina, per assorbire l’olio in eccesso. Continuate così fino ad esaurimento dell’impasto.

  9. Potete anche preparare, con questo impasto, le Chiacchiere ripiene di Nutella o le bugie di Carnevale ripiene.

    Una volta che le vostre Chiacchiere fritte napoletane sono pronte, decoratele con lo zucchero a velo e… la festa può iniziare! Troppo buone le Chiacchiere di Carnevale napoletane!

  10. Conservazione delle Chiacchiere napoletane

    Dato che le Chiacchiere sono croccanti, rimangono perfette a lungo (anche 3-4 giorni). Vi basterà metterle su un vassoio e poi coprirle con della carta stagnola.

    Se avete fatto l’impasto e non potete più preparare le vostre Chiacchiere fritte, potete conservarlo in frigorifero, avvolto nella pellicola trasparente per 1 giorno. Se invece volete preparare le chiacchiere in anticipo e friggerle in un secondo momento, potete fare così: rivestite una teglia di carta da forno e appoggiate le varie forme in unico strato, poi un foglio di carta da forno e un altro strato di carta da forno e via così. Un po’ come quando acquistate la sfoglia fresca delle lasagne nel banco frigo. Coprite il tutto con un canovaccio pulito o con della pellicola trasparente e riponete in frigorifero (anche a temperatura ambiente, se non avete posto). Il giorno dopo potete friggere in un attimo e avrete delle chiacchiere fritte piene di bolle (ancora di più), proprio perché lo sbalzo termico aiuta a generare le bolle, anche quelle più piccoline che tanto amo.

    Chiacchiere fritte napoletane

Leyla consiglia…

Se volete preparare la doppia quantità di Chiacchiere fritte, vi consiglio di utilizzare 2 uova + 1 tuorlo e il doppio del resto degli ingredienti.

Alcune persone utilizzano il lievito per dolci all’interno dell’impasto. Per quanto mi riguarda, non serve. Anzi, il lievito farà in modo che le vostre chiacchiere napoletane siano più morbide e meno croccanti.

Potete sostituire il limoncello anche con rum, grappa, spumante o utilizzare altro vino bianco.

Potete intingere le chiacchiere napoletane nel sanguinaccio, una salsa al cioccolato tipica e molto golosa.

Da provare anche le Chiacchiere senza uova furbe e veloci e le Chiacchiere al cacao.

Da non perdere lo speciale con tutti i miei DOLCI DI CARNEVALE FACILI, sia fritti che al forno.

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

Precedente Girelle di pasta sfoglia dolci Successivo Stuzzichini per aperitivi veloci, buffet e feste di compleanno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.