Risotto con crema di asparagi e speck

Il risotto con crema di asparagi e speck è un primo piatto semplicissimo da preparare e golosissimo.

L’idea, lo confesso, è stata di mio marito, che non ama gli asparagi e che, dopo averli comprati per sbaglio, è stato costretto a trovare un modo per farseli piacere!

Vi chiederete: com’è andato l’esperimento? Bè, dopo aver servito questo risotto, il piatto era vuoto…per cui avrete capito che è stato un successone!

Se volete provare anche voi questa ricetta, seguitemi in cucina e prepariamo insieme il risotto con crema di asparagi e speck!

Risotto con crema di asparagi e speck

risotto con crema di asparagi
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Asparagi 250 g
  • Riso (io uso il Carnaroli) 150 g
  • Speck (a dadini) 100 g
  • Vino bianco 100 ml
  • Olio extravergine d’oliva 3 cucchiai
  • Dado vegetale 1
  • Acqua (se non usate il Bimby, aumentate la dose di acqua a 500 ml) 300 ml
  • Sale q.b.
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 2 cucchiai

Preparazione

Se seguite il metodo tradizionale

  1. Lavate gli asparagi, asciugateli e separate le punte dai gambi, eliminando la parte più legnosa.

  2. Tagliate i gambi a rondelle e mettete sia i gambi che le punte in una vaporiera da microonde: cuoceteli per 3 minuti e mezzo alla massima potenza (800 W). Se non avete il microonde, lessateli per 3 minuti in acqua bollente e metteteli in una ciotola con acqua e ghiaccio per non far perdere brillantezza al colore.

  3. Mettete le rondelle di asparagi e una parte delle punte in un frullatore (tenete da parte qualche punta per decorare il piatto).

  4. Aggiungete 1 cucchiaio di olio e un pizzico di sale e frullate per qualche minuto, fino ad ottenere una purea cremosa, che terrete da parte.

  5. In una pentola, mettete l’acqua e il dado, coprite con un coperchio e portate ad ebollizione.

  6. Nel frattempo, in un’altra pentola, mettete l’olio e il riso e tostate per qualche minuto.

  7. Sfumate con il vino bianco, sempre mescolando.

  8. Portate a cottura il riso, aggiungendo il brodo poco per volta e mescolando.

  9. Quando mancano 5 minuti alla cottura, aggiungete la purea di asparagi e lo speck, continuando a mescolare.

  10. Mantecate con il parmigiano reggiano e servite nei piatti, completando con le punte di asparagi tenute da parte.

Se usate il Bimby

  1. Lavate gli asparagi, asciugateli e separate le punte dai gambi, eliminando la parte più legnosa.

  2. Tagliate i gambi a rondelle e mettete sia i gambi che le punte nel vassoio e nel contenitore del Varoma: aggiungete mezzo litro di acqua nel boccale, posizionate il Varoma e cuocete gli asparagi per 10 minuti a velocità Cucchiaio, temperatura Varoma..

  3. Svuotate il boccale e inseritevi una parte delle punte e le rondelle dei gambi di asapragi (le altre punte le terrete da parte per la decorazione): aggiungete un cucchiaio di olio e un pizzico di sale e frullate per 20 secondi a velocità Turbo.

  4. Mettete da parte la purea di asparagi, lavate il boccale e mettetevi i restanti due cucchiai di olio e il riso: tostate il riso per 3 minuti, a 100 gradi, modalità Antiorario, velocità Cucchiaio.

  5. Aggiungete il vino bianco e sfumate per 3 minuti, a temperatura Varoma, modalità Antoorario, velocità Cucchiaio.

  6. Aggiungete l’acqua calda e il dado e cuocete per 16 minuti, a 100 gradi, modalità Antoorario, velocità Cucchiaio.

  7. Quando mancano 5 minuti, aggiungete la purea di asparagi e lo speck.

  8. Mantecate il risotto con il parmigiano, per 1 minuto, in modalità Antiorario, velocità Cucchiaio.

Note

Vi lascio qualche altra ricetta per preparare il risotto: Risotto con capesante e zucchineRisotto con zucca, robiola e pancetta croccante e Risotto con funghi porcini e speck!

Se vi piacciono le mie ricette, vi aspetto su FacebookInstagramTwitter e Pinterest!

Ricette di blog amici:

Risotto con rigaglie del blog Cucina Casareccia

Risotto con cicoria del blog Lo Scrigno del Buongusto

Risotto con pistacchi e gamberi del blog Giovanna in Cucina

Precedente Pan brioche al doppio cioccolato Successivo Fave e pancetta (ricetta contorno)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.