Fregola ai frutti di mare (ricetta primo piatto)

fregola con frutti di mare

Questa fregola ai frutti di mare nasce da un ricordo: durante le mie vacanze in Sardegna, ho assaggiato questa pasta tipica della tradizione culinaria isolana e sono rimasta conquistata dal sapore, dalla forma e dall’abbinamento con le arselle (i frutti di mare simili alle vongole che si trovano in Sardegna).

La fregola si prepara bagnando con acqua la semola contenuta in un cestino e aiutandosi con dei movimenti circolari: è un lavoro che necessita di tecnica, ma per fortuna la fregola si trova anche già confezionata ed è quindi alla portata di tutte le cucine, anche di quelle dei cuochi meno esperti come me!

Naturalmente, qui nel continente è impossibile trovare le arselle: però si può sempre sperimentare (in fondo, è questo il bello della cucina, che ne pensate?) e allora ho pensato di cucinare la fregola come se fosse un risotto (anche se la fregola ha tempi di cottura molto più ridotti rispetto al riso) e di abbinarla a dei frutti di mare.

Il risultato è stato strepitoso e, per un attimo, ho pensato davvero di essere davanti al mare azzurro più bello del mondo!

Se anche voi volete sperimentare questo piatto, seguitemi in cucina e prepariamo insieme la fregola ai frutti di mare!

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 kg di frutti di mare assortiti (io ho scelto cozze, vongole e fasolari), con il guscio;
  • uno spicchio di aglio in camicia;
  • sei cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • mezzo bicchiere di vino bianco;
  • 140 grammi di fregola piccola (io ho usato quella della Casa del Grano).

Iniziate preparando i frutti di mare: metteteli a bagno in acqua fredda per almeno un’ora, cambiando l’acqua almeno tre volte (questo procedimento serve per eliminare la maggior parte dei residui di sabbia.

Spazzolate le cozze, battete leggermente sul bordo di una ciotola di vetro i fasolari e le vongole, eliminando eventuali conchiglie rotte e poneteli in una padella capiente con quattro cucchiai di olio, lo spicchio di aglio schiacciato e il vino: coprite con un coperchio e fate cuocere per 5 minuti (il tempo necessario per fare aprire le valve dei frutti di mare): dopo 5-7 minuti, i frutti non aperti vanno eliminati.

Lasciate raffreddare, quindi sgusciate i 4/5 dei frutti di mare (lasciando qualche conchiglia solo per la decorazione), metteteli da parte e filtrate con un colino a maglie strette il liquido che hanno rilasciato in padella: vi servirà per cuocere la fregola.

In una pentola, mettete due cucchiai di olio e la fregola: fate tostare per qualche minuto, quindi sfumate, poco a poco, con il liquido di cottura dei frutti di mare: proseguite la cottura per 5-6 minuti (o per il tempo indicato sulla confezione), come se fosse un risotto, rabboccando il liquido a mano a mano che si consuma.

Trascorso questo tempo, la fregola è cotta: unite i frutti di mare, mescolate bene e servite.

Che ne dite, vi sentite un po’ in Sardegna?

Se vi piacciono le mie ricette, vi aspetto su InstagramTwitter e Pinterest!

 

 

Precedente Zuppa veloce di cereali e legumi (ricetta primo piatto vegetariano) Successivo Grissini veloci alla Nutella (ricetta dolce)

22 commenti su “Fregola ai frutti di mare (ricetta primo piatto)

    • avvaifornelli il said:

      Ciao Patrizia, il liquido dei frutti di mare, essendo già allungato con il vino, a me è bastato. Se non dovesse essere sufficiente, puoi allungarlo con il brodo vegetale!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.