ANGELICA SALATA

Angelica salata una torta salata morbidissima, facile da preparare e super saporita, perfetta come centrotavola ma anche per una scampagnata o per un picnic. Mesi fa avevo preparato l’angelica dolce e mi era piaciuta talmente tanto che ho voluto provare anche questa versione salata. Ho chiesto aiuto alla mia amica maga del lievitato, la Rachi ovviamente e quando l’abbiamo assaggiata…non vi nascondo che ho dovuto mozzarle le mani perché voleva mangiarsela tutta prima della foto! E’ davvero favolosa, morbidissima e altro che picnic, non aspettate a farla un’occasione speciale, va bene sempre, è come il bianco sta bene con tutto!
E ora…
Beh, allacciate il grembiule…!
Lulù

ANGELICA SALATA
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    Lievitazione + 25 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    8/10 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 250 g Farina 00
  • 250 g Farina Manitoba
  • 100 ml Acqua
  • 100 ml Latte
  • 100 g Burro
  • 75 g Parmigiano reggiano
  • 2 Uova
  • 1 cucchiaio Miele
  • 5 g Lievito di birra fresco

Per il ripieno:

  • 150 g Prosciutto cotto (a dadini)
  • 150 g caciotta
  • 100 g Olive verdi
  • 50 g Parmano reggiano

Preparazione

  1. ANGELICA SALATA

    Per prima cosa fate intiepidire l’acqua e scioglietevi dentro il lievito di birra fresco sbriciolato insieme al miele.

    Aggiungete due o tre cucchiai di farina 00 presi dal totale e impastate.

    Fate riposare l’impasto per mezz’ora circa.

  2. Trascorso il tempo di riposo mettete l’impasto nella ciotola dell’impastatrice e aggiungete il burro morbido, il latte a temperatura ambiente, il parmigiano grattugiato, le uova intere e il resto della farina 00 e tutta la manitoba.

    Impastate con il gancio per 10 minuti circa fino a che vedrete che l’impasto si staccherà dalle pareti della ciotola.

    Fate lievitare l’impasto per l’angelica salata per circa 3 ore a temperatura ambiente e coperto da un canovaccio pulito.

  3. Trascorso il tempo di lievitazione l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, sgonfiatelo leggermente con le mani e create un rettangolo su un piano da lavoro infarinato.

    Mettete sopra all’impasto il prosciutto cotto a dadini, la caciotta tagliata a dadini, le olive denocciolate e affettate e il parmigiano grattugiato.

    Arrotolate l’impasto per il lato lungo e chiudete con le dita i bordi.

    Tagliate il rotolo a metà per il senso lungo, allargate leggermente le due parti e attorcigliatele una con l’altra.

     

  4. Mettete l’angelica salata arrotolata in un tegame da ciambellone e chiudete le estremità.

    Fate lievitare l’angelica salata nel tegame coperto da pellicola trasparente per circa mezz’ora.

    Cuocete l’angelica salata in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti circa fino a che vedrete che sarà totalmente cotta.

    Sfornate l’angelica salata e fatela raffreddare totalmente prima di servirla.

VARIANTI E CONSIGLI:

  1. L’acqua dove scioglierete il lievito dovrà essere poco più che tiepida altrimenti il lievito non agirà bene.

    Potete utilizzare anche tutta farina manitoba e non mista.

    Potete sostituire il lievito di birra fresco con quello secco, ne basteranno 2 o 3 grammi.

    Potete sostituire il miele con zucchero.

    Potete sostituire il prosciutto cotto per il ripieno con pancetta dolce o affumicata.

    Potete sostituire la caciotta con qualsiasi tipo di formaggio volete.

    Potete sostituire il parmigiano con grana padano o pecorino.

    Potete mettere olive verdi o nere.

    Se vi è piaciuta questa ricetta potete guardare anche il CASATIELLO PASQUALE oppure la CRESCIA DI PASQUA oppure l’ANGELICA DOLCE o anche la TORTA SALATA 7 VASETTI.

Conservazione

L’angelica salata si conserva morbida avvolta in pellicola trasparente per 2 giorni. Potete congelarla.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI e non perderai nessuna ricetta. Torna alla HOME PAGE

Precedente PASTA CON ZUCCHINE AL FORNO Successivo PANDISPAGNA GIAPPONESE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.