Polpettine di riciclo in umido

Il bollito di Natale, si sa, è sempre  abbondante e, inevitabilmente rimane della carne che non si può mangiare all’infinito. Bisogna proporla in modo diverso. Così, lingua, manzo, gallina e cappone sono finiti in un unico impasto e hanno dato vita a delle polpettine veramente gustose e profumate.

Ingredienti:

Carne bollita mista: manzo, lingua, cappone, gallina

2-3 fettine di salame

2 patate bollite

un uovo e un tuorlo

un cucchiaio di parmigiano grattugiato

sale

pepe

una puntina di aglio

prezzemolo tritato

pane grattugiato

3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva

q.b. di salsa di pomodoro (io fatta in casa)

un quarto di scalogno tritato

qualche ago di rosmarino

Tritare carne e salame, aggiungere l’uovo, il tuorlo, sale e pepe, aglio e prezzemolo e patate bollite schiacciate. Impastare molto bene per amalgamare il tutto e far riposare l’impasto per circa mezz’ora in frigo. Formare con le mani umide, delle polpettine e passarle nel pane grattugiato.

Scaldare l’olio con poco scalogno tritato e rosmarino, versare la salsa di pomodoro e far restringere il sugo. Unire le polpettine disposte in un solo strato, coprire con il coperchio e cuocere per una decina di minuti, muovendo delicatamente la teglia per mescolarle. Chi direbbe che è un piatto di riciclo?

Ps: per evitare che si rompano sarebbe utile friggerle prima di passarle al sugo, ma per questioni dietetiche, ho preferito usare questo metodo; in fondo è un piatto rustico e qualche polpettina rotta può costituire anche un pregio……

Partecipo con questa ricetta al contest:

 ed al contest:

 

 

 

 

8 thoughts on “Polpettine di riciclo in umido

  1. Quoto Pam.

    Buonissime!!

    Se posso darti un’altra idea per riciclare il bollito: ripassarlo in padella con pomodoro e cipolle.

  2. Bellissima idea questo reciclo! mai pensato di frullare gli avanzi di carne e farne polpette! ciao cara buona domenica!

  3. Vicky, la carne lessa e utilizzata nelle polpette è buonissima. A volte io la cucino apposta per fare le polpette. Attenzione però: non va frullata, ma tritata……..mmmmm ho ancora l’acquolina in bocca….ciao e buona serata.

  4. Grazie per questa ricetta utilissima! Negli spam non avevo nulla per cui per fortuna che l’hai postata ora se no ce la perdevamo! Complimenti davvero e in bocca al lupo per il contest!

Lascia un commento