Zuppa di zucca e coste (ricetta light)

La zuppa di zucca e coste è un piatto perfetto per l’inverno che si prepara con ingredienti semplici e, in parte, anche di riciclo.

In particolare, per preparare questa ricetta, ho utilizzato la parte più coriacea delle coste, quella che di solito viene buttata, perchè necessita di una cottura molto lunga.

In realtà, se viene tagliata a pezzi piccoli, questa parte cuoce nello stesso tempo necessario per rendere la zucca morbida al palato.

Inoltre, ho limitato al minimo il consumo di grassi ed ho evitato il dado, così da avere un piatto gustoso, ma leggero e non eccessivamente salato.

La zuppa è indicata anche se seguite la dieta Dukan (ovviamente per i giorni PV, accompagnata da un piatto proteico).

Se anche voi volete provare questa ricetta, seguitemi in cucina e prepariamo insieme la zuppa di zucca e coste!

zuppa di zucca e coste

Zuppa di zucca e coste

 Ingredienti per 4 persone:

  • una zucca mantovana da circa 1 kg (oppure 500 grammi di zucca mantovana già pulita);
  • un mazzetto di coste;
  • acqua q.b.;
  • sale q.b.;
  • 4 cucchiaini di olio extravergine di oliva.

Lavate e pulite la zucca, quindi tagliatela a dadini non troppo piccoli.

Lavate le coste e, aiutandovi con un coltello affilato, separate la parte coriacea e bianca da quella verde.

Usate la parte verde per preparare un contorno (passate a vapore nel microonde e condite con olio, sale e limone sono deliziose) e tagliate a pezzi piuttosto piccoli la parte bianca.

Mettete i cubetti di coste e quelli di zucca in una pentola, coprite a filo con l’acqua, aggiungete poco sale (le coste hanno, infatti, un gusto salino) e cuocete la vostra zuppa (chiusa da un coperchio) per circa 45 minuti: la zucca dovrà essere morbida, ma non disfarsi e le coste dovranno risultare morbide.

Servite nei piatti da portata e completate con un cucchiaino di olio per commensale…vedrete che scoperta!

PS: Se volete, la zuppa di zucca e coste da cotta (e da fredda) può essere congelata. Prima di consumarla, basterà farla rinvenire a temperatura ambiente, quindi riscaldarla per qualche minuto.

Se vi piacciono le mie ricette, vi aspetto su FacebookInstagramTwitter e Pinterest!

Precedente Pizza con farina di grano arso Successivo Pasta con funghi porcini e salmone

Lascia un commento