Torta caprese

Per concludere l’ottima cena a Napoli ai Pizzaioli Veraci Toledo, mi sono concessa anche il dolce…la torta caprese, una delle torte partenopee più famose nel mondo. Naturalmente priva di glutine (e senza lievito, l’impasto è costituito principalmente da mandorle e cioccolato fondente), come da ricetta originale, ma nel mio caso, anche senza lattosio.

La sua nascita avviene nel 1920 e, come accade spesso per le ricette migliori, è il frutto di un errore. Il pasticciere caprese Carmine di Fiore, intento a preparare il suo dolce alle mandorle da servire a tre malavitosi giunti a Capri per comprare una partita di ghette di Al Capone, si dimenticò di aggiungere la farina, ma alla fine la torta risultò ottima.

Secondo un’altra leggenda il re di Napoli sposò una principessa austriaca che voleva la “Torta Sacher”. Fu così che i cuochi del palazzo reale, cercando di riprodurre la torta tanto cara alla principessa, idearono la caprese.

La ricetta è più o meno nota a tutti, se ne volete una versione “lacto free”, così come l’ho assaggiata io (vedi foto), basta sostiure il burro con il burro chiarificato oppure con il burro delattosizzato.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gmandorle pelate
  • 250 gcioccolato fondente 70%
  • 200 gburro
  • 5uova
  • 200 gzucchero
  • q.b.zucchero a velo

Preparazione

  1. Rivestite una teglia con la carta forno e tostate le mandorle in forno statico a 200° per 10 minuti. Una volta raffreddate trasferitele nel mixer e tritatele grossolanamente.

    Tritate il cioccolato fondente con un coltello.

    Tagliate il burro a tocchetti e trasferitelo in un pentolino sul fuoco, aggiungete il cioccolato tritato e fate sciogliere a bagnomaria per qualche minuto a fiamma bassa.

    In una ciotola rompete le uova, separando i tuorli da gli albumi.

    Sbattete i tuorli con lo zucchero per una decina di minuti, fino a triplicarne il volume così da ottenere un composto spumoso.

    Aggiungete le mandorle al cioccolato fuso e poi aggiungete il tutto al composto a base di tuorli e zucchero, amalgamando con una spatola.

    Montate a neve ben ferma gli albumi con l’aiuto di una frusta elettrica. Incorporateli al composto di uova e cioccolato, mescolando delicatamente con una spatola, con un movimento dall’alto verso il basso, per non smontare gli albumi.

    Imburrate ed infarinate una tortiera di 20 cm di diametro. Versate il composto nella tortiera e livellate con una spatola.

    Infornate in forno statico a 180° per 35 minuti. Controllate con uno stecchino il centro della torta dopo circa 30 minuti perché se esce umido appena appena, significa che è cotta. La caprese, infatti, non deve essere troppo cotta perché altrimenti si secca.

    Una volta sfornata la torta caprese, lasciatela raffreddare prima di spolverizzare con lo zucchero a velo.

    La tradizione vuole che si poggi un centro tavola fatto all’uncinetto al di sopra della torta prima di spolverarla di zucchero a velo, in modo che risulti una sorta di ricamo.

  2. Un’ottima ricetta anche per il Menù di San Valentino.

    Ecco al fersione realizzata in diretta con ViaggiandoMangiando On air, una torta per San Valentino

/ 5
Grazie per aver votato!
Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.