Risotto al parmigiano, aceto balsamico e pancetta croccante

Per la prima ricetta dell’anno nuovo ho pensato di scrivere il Risotto al parmigiano, aceto balsamico e pancetta croccante per iniziare con qualcosa di veramente buono ma molto semplice! E’ una ricetta che rappresenta al pieno l’Emilia Romagna; dal parmigiano all’aceto balsamico. Se volete stupire i vostri amici questa è la ricetta giusta 🙂

Buona cucina!

  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Alto

Ingredienti

  • 600 g Riso
  • 170 g Parmigiano reggiano
  • 80 g Burro
  • 1 Scalogno
  • Sale
  • 1 bicchiere Vino bianco
  • 1 l Brodo vegetale
  • Aceto balsamico
  • 6-8 fette Pancetta

Preparazione

  1. Per preparare il Risotto al parmigiano, aceto balsamico e pancetta croccante, cominciate disponendo la pancetta affettata su una leccarda e infornatela a 180° per 15 minuti (controllate che diventi bella dorata).

  2. Poi tagliate a piccoli dadini lo scalogno e fatelo rosolare in una casseruola con olio.

  3. Tostate il riso per 1 minuto a fuoco medio e sfumate con un bicchiere di vino bianco.

  4. Quando il vino è evaporato del tutto, aggiungete del brodo vegetale: è importante che il brodo non smetta mai di bollire.

  5. Mescolate e aggiungete altro brodo fino a cottura; dopo 18 minuti circa il risotto è quasi pronto, a questo punto versate il parmigiano grattugiato.

  6. Ora che il riso è cotto, spegnete il fuoco e mantecate con il burro.

    Fate riposare 1 minuto il risotto coperto da un canovaccio.

  7. Ora siete pronti a impiattare: aiutatevi con un coppa pasta per dare la forma al riso, aggiungete un filo di aceto balsamico e mettete un po’ di pancetta croccante sopra.

    Il vostro Risotto al parmigiano, aceto balsamico e pancetta croccante è pronto per essere gustato!

    Buon appetito!

Consiglio

Per ottenere un buon risotto è importante cercare i migliori prodotto: un buon riso, un buon parmigiano, un buon aceto e dell’ottima pancetta! Vi consiglio di non pre-cuocere il risotto, ma di fare tutto al momento; se avete ospiti potete preparare tutti gli ingredienti prima in modo da essere più facilitati! Al posto del parmigiano potete anche utilizzare il grana padano se preferite, e al posto dello scalogno potete usare il porro.

Il risotto potete conservarlo per 1 giorno in frigo e scaldarlo al momento con un po’ di brodo vegetale.

/ 5
Grazie per aver votato!
Senza categoria
Precedente Semifreddo all'arancia e mandorle senza uova Successivo Torta al limone e mandorle senza uova, burro e latte

Lascia un commento