Brownie vegan & raw • Una bomba di MAGNESIO a boccone

Questa ragazzi, ma soprattutto RAGAZZE è una bomba! Questi brownie sono naturalmente la soluzione ideale per chi soffre di sintomi premestruali. Oltre al gusto così buono e cioccolatoso che calma le nostre voglie, contiene tantissimi sali minerali tra cui magnesio e vitamina b che consigliano sempre in questo periodo, per noi molto grigio e irritabile.

  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 2 porzioni
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Datteri (Disidratati) 30 g
  • Cacao amaro in polvere 30 g
  • Cocco (Rapè) 10 g
  • Cioccolato fondente (85-90%) 20 g
  • dolcificante 10 gocce

Preparazione

Dove trovarmi sui Social:

  1. Per tutte le altre ricette potete seguirmi su Facebook

     

  2. Oppure su Instagram dove pubblico anche i miei pasti giornalieri

Come fare il Brownie:

  1. Frullate i datteri disidratati insieme al cacao, il dolcificante e al cocco.

    A parte tritate il cioccolato fondente a pezzetti piccoli ma in modo che rimangano grossolani. Aggiungeteli all’impasto e adagiate in una pirofila o in una ciotolina quadrata della misura adatta. Accertatevi di averla rivestita prima da pellicola trasparente in modo che non si attacchi ai bordi. Dopodiché mttete in freezer almeno 2 ore. Potete mangiarlo anche il giorno dopo, la cosa bella è che rimane morbido e cioccolatoso anche se è ghiacciato.

•Nota bene:

  1. La presenza dei datteri miscelati al cioccolato fondente

    conferiscono a questo peccato-non-peccato di gola  un pieno di vitamine del gruppo B e C ed in particolare di acido folico, fibre vegetali e vari enzimi digestivi. Oltretutto i datteri Sono energetici, rimineralizzanti e tonici sia per i muscoli che per i nervi.

    Sono ottimi integratori di magnesio,ferro e potassio, quindi sono particolarmente adatti per gli sportivi, perche favoriscono il funzionamento del cuore e della circolazione sanguigna.

    I datteri hanno una scarsa quantità di grassi e non contengono colesterolo, anzi, aiutano ad abbassarne i livelli;  e grazie alla concentrazione di fibre sia solubili che insolubili e di differenti tipologie di amminoacidi rappresentano una buona fonte di fibre vegetali e quindi stimolano il sistema digestivo.

Se ti è piaciuta l'idea condividila sui social 🙂

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Granita al melone senza frullatore, facilissima e pronta in 5 minuti! Successivo Cannoli Siciliani Fit senza forno •90 kcal l'uno•

Lascia un commento