Melanzane a crudo sott’olio

melanzane a crudo

Prometto che la ricetta delle melanzane a crudo sott’olio è l’ultima delle conserve invernali 😉 La ricetta delle melanzane a crudo sott’olio me l’ha passata la mia amica Paola, le avevo assaggiate a casa sua e mi erano piaciute quindi mi sono fatta spiegare come le preparava e visto che sono molto facili e veloci, mi sono messa all’opera. Erano due anni che non le preparavo e non potevano di certo mancare nella mia collezione invernale 😉 L’unica raccomandazione che vi faccio è di strizzare molto bene le melanzane prima di metterle nei barattoli, io ho usato lo schiacciapatate ma non contenta, c’era ancora un po’ di liquido, le ho fatte strizzare per benino dal maritino 😉 Se non volete bollire i barattoli un altro metodo di conservazione è quello di metterli con il coperchio appoggiato sopra per 24 ore, trascorso il tempo controllare se c’è bisogno di altro olio, chiudere i barattoli e girarli a testa in giù per un minuto dopo di che aprirli e far uscire le bolle d’aria e chiudere bene, io uso il metodo che trovate nella ricetta perchè i coperchi vanno in sottovuoto ed a me questo fa stare tranquilla 😉 Ma ora andiamo a vedere come le ho preparate….

melanzane a crudo

 

Melanzane a crudo sott’olio

 

Ingredienti

  • 4 melanzane viola
  • 2/3 spicchi di aglio
  • origano q.b.
  • olio di semi di girasole q.b.
  • aceto di vino bianco q.b.
  • sale q.b.
  • peperoncino (facoltativo)

Procedimento

  1. Sterilizzare dei barattoli, a me ne sono venuti 4 piccoli, nel forno a 150°C per 10 minuti, farli freddare
  2. lavare e sbucciare le melanzane
  3. tagliarle a fette e poi a bastoncini
  4. disporle in uno scolapasta facendo degli strati che salerete e cospargerete di aceto di vino bianco
  5. al termine mettere lo scolapasta in una ciotola, coprire con un piatto e poggiarci sopra un peso
  6. lasciarle 24 ora a perdere l’acqua di vegetazione, e nello stesso tempo cuoceranno grazie all’aceto
  7. trascorse le 24 ore sciacquarle e strizzarle molto bene
  8. metterle in una ciotola e condire con origano e olio di semi di girasole, mescolare
  9. riempire i barattoli facendo degli strati di melanzane, aglio e peperoncino
  10. ricoprire le melanzane con olio di semi di girasole facendo in modo di farlo scendere, aiutatevi con un coltello, spostate le melanzane in questo modo riempirete bene il barattolo di olio
  11. chiudere i barattoli, ricoprirli con carta di giornale
  12. disporli in una pentola alta cercando di non farli toccare, inserire dei fogli di giornale tra un barattolo e l’altro
  13. riempire la pentola di acqua e portare ad ebollizione
  14. far bollire per 5 minuti in modo che i barattoli vadano sottovuoto
  15. lasciare nella pentola finchè l’acqua è completamente fredda

Facili no? Le melanzane a crudo sott’olio sono pronte da essere messe in dispensa per quest’inverno!

melanzane a crudo

 

Se la ricetta delle melanzane a crudo sott’olio vi è piaciuta e volete essere aggiornati sulle novità del blog, seguitemi anche sulla mia pagina GolositàSfiziose, basterà un semplice click sul Mi piace 😉 
Mi trovate anche su Pinterest su Twitter ed Instagram vi aspetto!

12 Risposte a “Melanzane a crudo sott’olio”

  1. ho provato questa ricetta ma sanno troppo d’aceto come posso rimediare se esiste un rimedio.
    Ciao e grazie spero in una risposta Riccardo

  2. Riccardo…nonfare bollire i barattoli,l’aceto uccide tutti i batteri…condisci le melenzane e coprile d’olio…lasciale riposare una settimana prima di mangiarle…

  3. Così si rovinano delle buone melanzane con del cattivo olio di girasole.
    Sono perplesso che una presunta esperta di cucina proponga olio , schifoso, di girasole per fare un sott’olio. Meglio un pessimo olio di oliva !

    1. Non metto in dubbio che l’olio extravergine di oliva sia meglio ma è questione di gusto! Ti assicuro che non si rovinano assolutamente e, a mio parere, sono più leggere e scusami se ti contraddico ma l’olio di girasole non è schifoso se usato nella giusta maniera e sicuramente lo preferisco ad un pessimo olio di oliva di cui non si sa la provenienza! Io non sono un’esperta di cucina sono semplicemente una casalinga che condivide le sue ricette e fino ad ora non ho ucciso nessuno anzi….. Gli esperti di cucina hanno studiato per esserlo io ho studiato ben altro 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.