Crea sito

Peperoni arrostiti su brace o al forno

Peperoni arrostiti su brace o al forno. Oggi vi spiego come faccio a preparare ottimi peperoni arrosto cotti al forno, o alla brace, più leggeri e digeribili rispetto a tanti altri tipi di cottura, dato che vengono tolti semi, pelle, e i filamenti interni che risultano indigesti. Per la ricetta possiamo usare i peperoni a cornetto, ottimi per una cottura più veloce rispetto ai peperoni rossi o gialli. Io li trovo entrambi ottimi, e gustosissimi, certo quelli gialli e rossi sono più spessi, e forse più facili da cuocere in modo uniforme, senza rischiare di bruciarli. Entrambe le cotture, al forno o alla brace, su barbeque sono valide, ma indubbiamente la cottura alla brace da un gusto speciale che il forno non può dare. Io preparo spesso a casa delle grigliate, per cui ogni volta che capita l’occasione mi procuro dei peperoni da arrostire. Li adoro da gustare ad insalata, con un condimento semplice di olio di oliva, sale e aglio, ma sono ottimi per preparare pesti, con cui condire anche la pasta, come il pesto alla calabrese, con ricotta e peperoni, io li preferisco arrostiti, o da spalmare su una bruschetta, oppure per preparare involtini, o magari da mettere anche sulla pizza. Se vuoi provare il mio impasto per pizza ti lascio le mie 2 ricette preferite: Pizza ad alta idratazionepizza con 1 g di lievito. Vediamo allora come preparare i peperoni arrostiti sia che li cuociamo su barbeque che al forno.

come arrostire i peperoni come sbucciarli
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaBrace
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgpeperoni
  • 2 spicchiaglio
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.sale
  • q.b.capperi
  • q.b.basilico o menta

Strumenti

  • Alluminio

Preparazione peperoni arrostiti al forno e alla brace

  1. come arrostire i peperoni

    Per cuocere i peperoni al forno, li mettiamo lavati e asciugati in una teglia di alluminio, chiudiamo con un foglio di alluminio e mettiamo a cuocere a 220°. Li mettiamo interi, senza aggiungere nulla. A metà cottura li giriamo se è necessario. I tempi di cottura variano a seconda del tipo di peperone che usiamo e della dimensione, può servire dalla mzz’ora a un’ora. Quindi ogni tanto facciamo un controllo.

  2. Una volta pronti li mettiamo ancora caldi in un contenitore con coperchio, li lasciamo raffreddare così una volta raffreddati sarà facile spellarli e togliere la pelle, facendo attenzione a toglierla tutta, compresi i semi e i filamenti interni, che rendono indigesti i peperoni.

  3. Per la cottura alla brace, prepariamo prima una bella grigliata di carne, e poi quando la brace ha perso la forza iniziale mettiamo su i peperoni già lavati e asciugati, sempre interi, si cuoceranno meglio. Anche qui i tempi variano, a seconda dei peperoni usati, quelli a cornetto son odi cottura veloce, i peperoni rossi e giallo grossi, hanno una cottura più lenta. Ogni tanto è necessario girarli per non farli bruciare da un lato.

  4. Per i peperoni più grandi è preferibile farlo a fuoco dolce, meglio un barbeque con coperchio, a temperatura più controllata e costante, delicata, in modo che li cuocia bene senza bruciarli.

  5. A casa mia si fanno anche i peperoni dell’orto, quelli più piccoli, cotti direttamente nella cenere calda, per intenderci sono quelli che poi vengono usati per fare il pepe rosso in polvere, o i peperoni cruschi.

  6. Per la cottura alla brace possono servire dai 10-15 minuti per i peperoni a cornetto ai 40 minuti per i peperoni più grossi.

  7. Per spellare facilmente i peperoni, anche se cotti alla brace, li mettiamo una volta cotti, ancora caldi ,in un sacchetto di carta, chiusi o meglio in un contenitore con coperchio. Con il vapore che si forma la pelle si stacca da sola dai peperoni.

  8. Una volta freddi si spellano i peperoni, si tolgono i semi, i filamenti interni, e si condiscono a filetti, con oli odi oliva, sale e aglio, a piacere si può aggiungere dei capperi, acciughe, anche basilico o menta fresca. Si possono anche usare per altre ricette. Io li adoro per farcire un panino, o su una fetta di pane cafone fatto in casa.

  9. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione. Torna alla HOME.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.