Olive nere infornate alla calabrese

Olive nere infornate alla calabrese, la mia ricetta semplice per preparare a casa in pochissimo tempo e con poco lavoro un prodotto eccezionale, delle meravigliose olive nere buone da mangiare così, o da usare per infinite ricette, nella cucina calabrese sono spesso presenti, nei primi piatti, nei secondi di carne o pesce, ma anche con le verdure e diciamolo pure anche da sole, con un po’ di peperoni secchi, i peperoni cruschi, sono una bontà divina. Vi spiego subito come prepararle così domani potete già prepararle, e in 24 ore avrete delle ottime olive pronte da gustare e conservare a lungo tempo.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione50 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni3 vasetti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgOlive nere
  • 2 cucchiaiSale (Circa)
  • 2 spicchiAglio
  • 2Peperoni cruschi (e/o peperoncino)
  • q.b.Finocchietto selvatico (semi)
  • q.b.Origano (o alloro)

Preparazione

  1. Per prima cosa laviamo le olive, abbiamo già scartato quelle sane, e le lasciamo sgocciolare per bene. Pratichiamo dei tagli sulle olive, 4-5 come potete ben vedere nel video in alto. Poi distribuiamo le olive in un contenitore, meglio un cesto di vimini largo, dove le olive possono prendere aria, io ho messo sul fondo del cesto della carta che assorbe i liquidi persi dalle olive.

  2. Distribuite le olive nel cesto le saliamo, devono rimanere ben unte di sale, io ne ho messo due piccole manciate, ad occhio, non serve una misura precisa, basta che siano tutte intrise di sale. Se serve diamo una mescolata.

  3. Le lasciamo col sale per 24 ore. Se è una bella giornata di sole le mettiamo fuori al sole, o comunque in un luogo caldo e asciutto.

  4. Trascorse le 24 ore, le troverete tutte umide, non avranno più il sale sopra, ma avranno perso un sacco di liquidi, la carta sul cesto completamente zuppa, a questo punto passiamo alla seconda fase, infornare le olive nere.

  5. Scaldiamo il forno ventilato a 110-120°c o a 135°c statico. Intanto trasferiamo le olive salate in una placca da forno rivestita da carta forno. Portiamo in forno caldo e lasciamo asciugare, fino a che non sono tutte raggrinzite, a seconda del livello di maturazione delle olive da i 20 ai 40 minuti. Non è che le dobbiamo proprio cuocere, lo scopo è farle asciugare, quindi di tanto in tanto se serve diamo una mescolata, io l’ho girate giusto un paio di volte, per essere certa che venissero belle asciutte da tutti i lati.

  6. Le ho lasciate raffreddare in forno, alla fine erano perfette, già buonissime senza altri condimenti, un gusto unico, che adoro, ma le condiremo meglio una volta che si saranno raffreddate.

  7. Una volta raffreddate, e tutte raggrinzite, le trasferiamo in una ciotola, le condiamo con aglio, origano, semi di finocchio e peperoncino, oppure usiamo alloro e scorza di arancia, e peperoni cruschi, ossia peperoni secchi, o il pepe macinato, il così detto pipu pisatu, vabbè entriamo in un mondo che ancora non vi ho presentato, ma ci arriverò. Aggiungiamo anche dell’olio d’oliva che ci permetterà di conservarle a lungo, ma se preferite, potete anche non aggiungerlo e conservare sottovuoto, in vasetto, in busta, o anche in congelatore. Io ho messo l’olio, e le metto nei vasetti, aggiungo un po’ di olio anche nel vasetto, e lascio un po’ di spazio per poterle poi nel corso del tempo, agitare per far restare le mie olive sempre belle unte, senza bisogno di doverle coprire fino all’orlo, ma si possono anche coprire. Non occorre girarle spesso, ad occhio si vede se le olive sono o meno unte, se vi sembra che si stanno asciugando, agitate il vasetto, si rimescolerà il tutto. Se volete evitare sta fatica, potete fare il sottovuoto, basta mettere il vasetto in acqua fredda in un pentolino, e portarlo a bollore per qualche minuto. Anche nel congelatore si conservano bene, nei sacchettini di plastica, così da usarle nelle nostre ricette.

  8. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest e Instagram, ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione.

  9. Qui trovi le altre ricette per conservare le olive.

Note

Qui trovate le altre conserve di olive, olive in salamoia con aceto, olive in salamoiaolive schiacciate.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Olive nere infornate alla calabrese”

  1. Abito al nord da mezzo secolo ma sono di origine calabrese e mi sento sempre calabrese.
    Ottima ricetta, ho una pianta di olive e al più presto le preparo. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.