Crostata con ricotta e pistacchio

Crostata con ricotta e pistacchio, un buon dolce facile da fare in casa, con una base di frolla, ripieno di ricotta, e a freddo decorata con crema al pistacchio, che ne fa un dolce buonissimo. Io amo le crostate alla ricotta, e di solito alla ricotta abbino delle buona confettura, di fragole o frutti di bosco, ma questa voglia volevo qualcosa di diverso, un abbinamento che adoro ricotta e pistacchio, quindi per la domenica delle Palme l’ho preparata proprio cosìm decorata con qualche biscottino a tema Pasqua, ma si può personalizzare per ferste di compleanno, con biscottini a forma di numero, o a lettere per scivere il nome, o quello che si vuole, o a Natale decorata con tanti alberelli, stelle etc..

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni10 persone stampo da 30 cm
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti crostata con ricotta e pistacchio per stampo da 30 cm

Pasta frolla

  • 300 gfarina 00
  • 2uova medie
  • 120 gzucchero
  • 120 gburro
  • 4 glievito per dolci
  • q.b.scorza di limone

Crema di ricotta

  • 500 gricotta vaccina ben sgocciolata
  • 120 gzucchero
  • 1 bustinavanillina

Crema al pistacchio

  • 200 mlpanna da montare
  • 140 gcrema di pistacchi

Strumenti

  • Ciotola
  • Mattarello
  • Spianatoia
  • Stampo per crostata da 30 cm
  • Stampino bassa per biscotti
  • Sac a poche

Preparazione crostata con ricotta e pistacchio

  1. ricetta pasta frolla perfetta al burro

    Prepariamo la frolla per prima cosa. Lavoriamo zucchero con burro a pezzi, fino ad ottenere un composto cremoso, lavoriamo a mano. Aggiungiamo poi la farina, e mano a mano le 2 uova, per ottenre un panetto. Aggiungiamo anche scorza di limone, lievito, e lavoriamo per amalgamare bene l’impasto, pochi minuti per renderlo omogeneo. Avvolgiamo nella pellicola e lasciamo riposare, almeno un’ora in frigo, o 20 minuti in congelatore se siamo di fretta, ma può rimanere a riposo anche 12 ore in frigo. Possiamo mettere tutti gli ingredienti in planetaria e impastare velocemente nella planetaria.

  2. Prepariamo intato la crema di ricotta, scoliamo bene la ricotta, la mettiamo in una ciotola, la lavoriamo a renderla cremosa, con un cucchiaio, poi aggiungiamo lo zucchero, poco più o poco meno a seconda se ci piace più o meno dolce, e mescoliamo bene. Aromatizziamo con vanillina, o meglio estratto di vaniglia, e mescoliamo bene, lasciamo riposare la crema. Se volete potete aggiungere anche dei pezzi di cioccolato, di ogni tipo, io non ne ho messo, dato che avrei usato anche la crema di pistacchi che ha già del cioccolato bianco.

  3. Prendiamo la frolla, la stendiamo sottile su una superficie infarinata, lavorando con mattarello. Usiamo la farina sia sulla base che sulla frolla, mano a mano che la stendaimo, per non farla attaccare.

  4. crostata di frolla con crema di ricotta e crema soffice al pistacchio

    Ottenuta una sfoglia abbastanza ampia per rivestire lo stampo, bordi compresi, dello spessore di circa 6-7 mm ci fermiamo.

  5. Ora vi lascio un piccolo trucco, che vi farà risparmiare tempo perchè non ci sarà bisogno di ungere lo stampo. Ricopriamo la superficie di farina, passandola sopra con una mano. Rivestiamo lo stampo facendo posare la sfoglia cosparsa di farina nello stampo, così la crostata non si attaccherà allo stampo e non abbiamo rivestito lo stampo.

  6. Con una forchetta buchiamo la base della frolla, serve a non far gonfiare la frolla in cottura, e a cucoerla meglio.

  7. Per avere una frolla più asciutta, quando usiamo ripieni morbidi, possiamo usare sulla base dei biscotti sbriciolati, non è una regola da tenere sempre in considerazione, ma si può fare. Io ho sbriciolato un po’ di amaretti, circa 5, ma sono facoltativi.

  8. Versiamo sulla frolla la crema di ricotta, a cucchiaiate, e la distribuiamo in modo uniforme su tutta la crostata. Ce ne potrebbero stare anche 100 g in più, ma poi su metteremo altra crema, quindi meglio non esagerare, ma se volete usare solo ricotta, per la crostata, potete aumentare di poco le dosi.

  9. Cuociamo in forno caldo a 180 °c per circa 30-35 minuti, fino a che non risulta dorata. Sforniamo e lasciamo intiepidire prima di toglierla dallo stampo.

  10. Per toglierla dallo stampo, adagiamo sopra un vassoio, così non rischiamo di romperla. Capovolgiamo e posiamo su un altro vassoio la base. Lasciamo raffreddare completamente.

  11. Infine montiamo 200 ml di panna fredda di frigo, con le fruste elettriche, in una ciotola ben pulita. Montiamo poi aggiungiamo poca per volta la crema al pistacchio e per amalgamarla giriamo con le fruste elettriche.

  12. Con una sac à poche farciamo la crostata alla ricotta, facendo dei ciuffetti con la crema al pistacchio, iniziando a formare un cerchio dall’esterno, per spostarci mano a mano fino al centro del dolce.

  13. Infine decoriamo o con frutta fresca, come delle fragole, lamponi, oppure con della granella di pistacchi, come ho fatto io, non avendo pensato in tempo a comprare le fragole, e ho aggiunto come decori, dei biscottini che ho preparato con un po’ di frolla avanzata. Basta stendere sottile la frolla avanzata, circa 3-4 mm, e con degli stampini ritagliamo le forme desiderate, io foglie, colombine, e fiori a tema Pasquale. Lasciamo in frigo fino al momento di servire.

  14. Si mantiene circa 3 giorni, ma dubito che supererà il secondo, la nostra, dopo il ricco pranzo della domenica delle palem è quasi finita dopo il primo assaggio, è troppo golosa la crostata con ricotta e pistacchio.

  15. Se vuoi ricevere le  mie ricette seguimi anche sui social, sulla pagina FACEBOOKPinterest  Telegram e Instagram,  ti ricordo che puoi lasciare un commento, qui o anche sui social, e se provi una mia ricetta inviami anche il tuo scatto, mi trovi anche su YouTube: Ornella Scofano Ricette che Passione. Torna alla HOME.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.