Crea sito

Sciroppo di sambuco – dolce e dissetante

Lo sciroppo di sambuco, è uno sciroppo fresco e dissetante, che mia mamma prepara da quando sono piccola. Si prepara con i fiori di sambuco, da non confondere con la grappa di sambuca, che non centra assolutamente niente. I fiori di sambuco si trovano, a seconda dell’altitudine, da aprile a luglio. L’importante è raccoglierli quando sono completamente in fiore e possibilmente in zone montane, o comunque lontano dal traffico e da eventuali frutteti soggetti a trattamenti con veleni. Inoltre prendeteli freschi e sani, in quanto per preparare lo sciroppo non vengono lavati, altrimenti gran parte del polline finirebbe nello scarico ed il gusto dello sciroppo di sambuco risulterebbe molto meno intenso. In Alto Adige oltre a diluirlo con l’acqua, ci prepariamo anche un ottimo aperitivo dissetante, con aggiunta di prosecco, acqua minerale e foglie di menta. Lo conoscete? Ma certo, e l’Hugo, ovviamente trovate la ricetta anche di quello nel mio blog! Negli anni ho provato alcuni procedimenti diversi per preparare lo sciroppo di sambuco, qui troverete due di quelli che secondo me danno il miglior risultato, scegliete quello che vi ispira di più, o provateli entrambe e poi sappiatemi dire quale preferite!

Sciroppo di sambuco – dolce e dissetante
  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Giorni
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni1,5 litri
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaEuropea

Ingredienti

Variante 1 con limoni e acido citrico

  • 18Fiori di sambuco
  • 2Limoni (biologici)
  • 1 lAcqua
  • 900 gZucchero
  • 15 gAcido citrico

Variante 2 con solo acido citrico

  • 18Fiori di sambuco
  • 1 lAcqua
  • 1 kgZucchero
  • 25 gAcido citrico

Preparazione

Procedimento variante 1

  1. Per preparare lo sciroppo di sambuco con limoni, picchiettate leggermente i fiori di sambuco sulla spianatoia per fare uscire eventuali animaletti e metteteli in un contenitore ermetico o una pentola. Mi raccomando non lavateli, altrimenti gran parte del aroma svanirà.

  2. Lavate i limoni, tagliateli a fette sottili e copriteci i fiori. Unite anche un litro di acqua, coprite con coperchio e lasciate macerare dalle 24 alle 48 ore a temperatura ambiente. Successivamente filtrate il composto con un setaccio foderato con un fazzoletto di stoffa pulito. Passato tutto il liquido, mettete nel fazzoletto anche i fiori e le fette di limone e strizzate bene il tutto.

  3. Sciroppo di sambuco – dolce e dissetante

    Aggiungete lo zucchero e l’acido citrico, mescolate per farli sciogliere e portate a ebollizione, in questo modo lo sciroppo si manterrà più a lungo. Lasciate bollire per un minuto e poi versate lo sciroppo di sambuco in bottiglie pulite. Chiudete subito il coperchio.

    Conservate lo sciroppo di sambuco in un luogo fresco ed asciutto. Una volta aperta una bottiglia, va conservata in frigo e consumata nel giro di 3-4 settimane.

Procedimento variante 2

  1. Per preparare lo sciroppo di sambuco senza limoni, picchiettate leggermente i fiori di sambuco sulla spianatoia per fare uscire eventuali animaletti e metteteli in un contenitore ermetico o una pentola. Mi raccomando non lavateli, altrimenti gran parte del aroma svanirà.

  2. Unite un litro di acqua, coprite con coperchio e lasciate macerare dalle 24 alle 72 ore in frigo. Successivamente filtrate il composto con un setaccio foderato con un fazzoletto di stoffa pulito. Passato tutto il liquido, mettete nel fazzoletto anche i fiori e strizzate bene il tutto.

  3. Aggiungete lo zucchero e l’acido citrico, mescolate per farli sciogliere e portate a ebollizione, in questo modo lo sciroppo si manterrà più a lungo. Lasciate bollire per un minuto e poi versate lo sciroppo di sambuco in bottiglie pulite. Chiudete subito il coperchio.

    Conservate lo sciroppo di sambuco in un luogo fresco ed asciutto. Una volta aperta una bottiglia, va conservata in frigo e consumata nel giro di 3-4 settimane.

    Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram.

Suggerimenti

Oltre a essere diluito per ottenere una bevanda dissetante, lo sciroppo di sambuco si presta anche per insaporire cocktail, creme e torte! Provatelo anche come bagna per le torte, sempre diluito con acqua.

Altre ricette con lo sambuco:
Aperitivo Hugo dell’Alto Adige
Torta con limone e sambuco
Frittelle di fiori di sambuco
Gelatina di sambuco

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.