Marmellata di sambuco – fatta con i fiori

Chissà, forse questa favolosa, profumata e dolcissima marmellata di sambuco, che è divina su una fetta di pane spalmata con un po’ di burro, sarà l’ultima ricetta con il sambuco che sperimenterò e poi vi lascerò per questa stagione di sambuco… ma forse anche no ;). Io lo adoro, ve l’avevo già detto? Non vi sarete mica ancora stufati no? 😉 Cosa c’è di meglio di un fiore che cresce spontaneamente in natura, soprattutto negli ambienti ruderali, ovvero lungo le ferrovie o nei parchi, ma anche lungo gli argini dei fiumi, e in montagna e che quindi si può raccogliere (rispettando ovviamente la pianta) mentre si fa una tranquilla passeggiata domenicale ad esempio. Per trasformarlo in qualcosa di buono poi, bastano pochi altri ingredienti. Il sambuco ha anche proprietà medicinali-erboristiche, mia mamma ad esempio, da sempre fa essiccare i fiori di sambuco e poi ci fa il tè, che con l’aggiunta di un po’ di miele è perfetto per combattere la tosse o visto il suo potere sudorifero è un ottimo alleato anche in caso di febbre. Visto che i fiori di sambuco non vanno lavati prima dell’utilizzo, altrimenti gran parte del loro aroma finisce praticamente nello scarico, l’ideale è raccoglierli in luoghi lontani dalle strade e quindi dai gas di scarico delle macchine o anche lontano dai campi dove vengono spruzzati pesticidi e altro. Io solitamente li prendo in montagna, dove considerata l’altitudine fioriscono un po’ più tardi, ma almeno sono naturali naturali ;). Se non avete idea di come utilizzarli oltre a questa marmellata, provate anche la mia ricetta dello sciroppo di sambuco o della torta al farro con mirtilli e sambuco!
Intanto, ecco come si prepara la marmellata:

Marmellata di sambuco - fatta con i fioriMarmellata di sambuco – fatta con i fiori

Ingredienti per 4 vasetti da 250 g:
15 fiori di sambuco
750 ml di succo di mela
400 g di zucchero
1 bustina di Fruttapec 2:1

Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di marinatura: 12 ore
Tempo di cottura: 10 minuti

Per preparare la marmellata di sambuco mettete il succo di mela in una ciotola e immergeteci i fiori di sambuco, senza lavarli, ma soltanto picchiettandoli leggermente su della carta da cucina, per fare uscire eventuali piccoli animaletti nascosti nei fiori. Chiudete la ciotola con un coperchio o copritela con della pellicola e lasciate riposare in frigo per 12 ore. Quindi riprendete il tutto, filtrate attraverso un colino e mettete il succo in una pentola capiente. Aggiungete lo zucchero e la bustina di gelificante, mescolate e portate ad ebollizione. Lasciate bollire per 3 minuti (o seguite le indicazioni sulla confezione se utilizzate un altro tipo di gelificante) e quindi trasferite la marmellata di sambuco in vasetti sterili.
Per renderla ancora più bella esteticamente, prima di invasare aggiungete 1-2 cucchiai di fiori di sambuco (di quelli che avevate immerso nel succo di mela) alla marmellata, mescolate bene e quindi trasferite nei vasetti. Girateli ogni tanto mentre si raffreddano, così i fiori si distribuiranno uniformemente all’interno della marmellata di sambuco.

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche sulla pagina di Facebook.

Precedente Scaloppine di pollo al limone e rosmarino Successivo Torta di ciliegie con cioccolato