Gnocchi di topinambur con carciofi e speck

Gli gnocchi di topinambur con carciofi e speck Alto Adige IGP sono un primo raffinato, classico, ma diverso dal solito e molto gustoso. L’aggiunta di topinambur nell’impasto degli gnocchi li lascia morbidissimi come sempre, ma con quel tocco di gusto in più. Io ho scelto un condimento a base di Speck Alto Adige IGP e carciofi, che ricorda il gusto del topinambur, ma ovviamente potete anche semplicemente condirli con burro e salvia volendo. Il topinambur a casa nostra piace molto, infatti spesso ci preparo i chips, che le bambine portano volentieri anche a scuola per la ricreazione, ma anche la vellutata. Un ortaggio dalle mille risorse, che ovviamente compro dal mio fruttivendolo del mio paese Trettl.

Gnocchi di topinambur con carciofi
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per gli gnocchi

550 g topinambur
300 g patate
50 g burro
q.b. sale
1 uovo
190 g farina

Per il condimento

290 g carciofi sott’olio
150 g speck Alto Adige IGP
2 cucchiai olio di semi
200 ml panna fresca liquida

Strumenti

Passaggi

Per gli gnocchi

Per preparare gli gnocchi di topinambur, lavate e sbucciate il topinambur e le patate, tagliate in pezzi di ca. 4×4 cm e cuocete a vapore per ca. 20 minuti, o comunque fino a quando entrambe saranno morbidi infilzandoli con una forchetta. Schiacciate quindi entrambe, un po’ alla volta, con uno schiacciapatate, direttamente sul piano di lavoro o in una ciotola. Distribuite sopra il burro a pezzetti, salate, e lasciate raffreddare il tutto.

Quando patate e topinambur si saranno raffreddati, aggiungete l’uovo e la farina e impastate velocemente fino a formare un impasto morbido e non appiccicoso. Aggiungete un altro po’ di farina se dovesse servire. Ma non lavorate troppo l’impasto, in quanto più lo lavorate, più farina dovrete aggiungere.

Dividete l’impasto in 4 pezzi e sulla spianatoia infarinata formate un salsicciotto con ognuno, di ca. 2 cm di spessore. Tagliate quindi i salsicciotti a pezzetti di ca. 1,5 cm per ricavare gli gnocchi. Potete quindi scegliere se passare gli gnocchi uno ad uno sui rebbi di una forchetta per creare il classico ricamo o se lasciarli così. Adagiateli comunque su un tagliere ben infarinato e mettete da parte.

Gnocchi di topinambur con carciofi

Per il condimento

Mettete i carciofi a sgocciolare dal loro olio e tagliateli a spicchi. Tagliate a piccoli cubetti lo speck Alto Adige IGP. Scaldate una padella con l’olio e mettete lo speck a rosolare per qualche minuto, mescolando ogni tanto. Mettete lo speck nel mixer e frullate. Rimettete lo speck frullato nella padella e aggiungete la panna. Fate scaldare a fuoco dolce e aggiungete gli spicchi di carciofi.

Ultimazione

Portate a bollore abbondante acqua in una pentola capiente e salate. Buttate gli gnocchi e fate cuocere per pochi minuti, fino a quando verranno a galla. Appena gli gnocchi di topinambur vengono a galla, toglieteli dall’acqua con l’aiuto di una schiumarola e metteteli direttamente nella padella con il condimento. Amalgamate delicatamente e servite subito.

Se ti è piaciuta questa ricetta seguimi anche su Facebook e Instagram o acquista uno dei miei libri: “Passione Cooking …in cucina con Julia!” con tante ricette altoatesine e italiane o Global Cooking – Le mie ricette dal mondo, con tante ricette internazionali, divise per continenti!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.