Il Green Pass tu ce l’hai? Illustrazione Claretta RosaZafferano

Il Green Pass in una illustrazione di Claretta RosaZafferano

Il Green Pass tu ce l’hai? E’ giusta questa imposizione? Non lo è? Bè nei Socials ormai non si parla d’altro.

SEGUIMI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK

Il Green Pass tu ce l'hai, Claretta RosaZafferano

Londra 14.08.2021

<<Ciao.Sono l’idraulico.Posso?>

<<E tu ce l’hai il Green Pass?>>

Alla fine dopo settimane di torture imposte ho ceduto. Su Facebook l’argomento da settimane è sempre questo qui del Green Pass.

Mi ero promessa di non dire nulla, di tacere e di tenermi le mie opinioni, tenendo conto che vivo in Inghilterra e non in Italia. Ma pur sempre continuerò a venire a trovare la mia famiglia e allora vivrò le stesse imposizioni di chi in Italia ci vive. Tra l’altro a dirla tutta non è che negli altri paesi non ci siano le stesse imposizioni.

L’argomento del Green Pass è spigoloso e dal mio punto di vista tutti abbiamo ragione.

Chi il vaccino lo vuole fare e vorrebbe che tutti lo facessero, chi ha paura di farlo e vorrebbe non farlo.

La verità è che stiamo vivendo le conseguenze di un errore umano e per ora definiamolo pure così fino a prove concrete, comprovate ed ufficiali che si è trattato di cosa voluta. Comunque sia ha provocato la diffusione a livello mondiale di un virus. A prescindere da quelle che sono state le cause ci troviamo nel bel mezzo di una situazione drammatica che nessuno di noi avrebbe mai voluto vivere.

Nessuno potrà dire che i morti non ci sono stati, così come nessuno potrà dire che non ci sono stati malati di COVID e se non credete ai giornali vi dò conferma.

Entrambe i miei genitori sono stati ospedalizzati ed entrambe fortunatamente sono bene o male dei sopravissuti.

Qui in Uk il motto sin dall’inizi della Pandemia è stato <<Save the NHS, save lives>> Ovvero salva il servizio sanitario nazionale e salva vite umane. Ma cosa significa? Perchè dovrei salvare il servizio sanitario nazionale? Ipotizzo che possa significare l’incitamento a proteggere la classe medica in particolare, perchè come è accaduto in altri tempi di pandemie e in tempi di guerra queste persone (tutti gli operatori sanitari) sono un bene prezioso e una via di salvezza per tutti noi e dai quali possiamo ottenere le cure più adeguate.

Senza medici? Potete immaginare lo scenario senza di loro? Avete dimenticato in quanti sono morti lo scorso anno?

Se tutti i medici venissero cancellati dalla faccia della terra saremmo tutti spacciati.

Perciò lo sforzo collettivo in un momento così intenso, certamente anche caotico, è quello di optare per la vaccinazione di massa, per dare respiro ai medici e a tutte le figure che collaborano con loro, affrontando al contempo una emergenza a cui probabilmente nessuno era preparato.

Purtroppo l’unico modo per coinvolgere quella categoria di persone che invece fugge da questo sforzo collettivo è quello di imporre quello che non vorremmo fosse imposto.

E certo sono d’accordo con chi teme le conseguenze di una vaccinazione sperimentale.

Anch’io eh.

Tuttavia vorrei ricordare che il progresso è un atto di coraggio. In quanti hanno perduto la vita nel tentativo di volare con ali di legno? In quanti sono morti con scosse elettriche nel realizzare il progetto di Volta? In quanti sono morti per lo scoppio di un nuovo motore? In quanti sono morti prima di noi per una nuova vaccinazione ora testata per il minimo rischio per la salute? In quanti sono morti per la realizzazione delle prime vie ferroviarie? Oggi viviamo tante comodità, ma abbiamo dimenticato il prezzo che in molti hanno pagato per il benessere di oggi. E dovremmo dire un bel grazie a tutte queste persone per poter godere oggi ti tanti benefici.

Non dimenticate questi morti.

Tuttavia senza di loro non avremmo l’elettricità in casa, non potremmo sanificare i nostri ambienti, non potremmo viaggiare su macchine sempre più sicure con l’aria calda d’inverno.

Pensateci.

Ora non dico che il Green Pass sia cosa giusta, ma ho visto cosa il COVID abbia fatto ai miei genitori e alle porte di un nuovo inverno, non siate sprovveduti.

I vaccini dello scorso gennaio, sono stati rivisti in base agli effetti collaterali che si sono presentati nella popolazione. Io ho fatto il vaccino (Astrazeneca) a fine gennaio scorso e ho avuto molti effetti collaterali. Qui a Londra mi hanno fatto poi esami a tappeto per valutare il tipo di danni e conseguenze.

Questo allo scopo di migliorare le vaccinazioni future e quelle di oggi non sono più quelle di 6 mesi fà.

Mia sorella (Astrazeneca) lo ha fatto a giugno e non ha avuto nessun effetto collaterale. Siamo entrambe nella fascia di età dei cinquantenni.

Datemi retta ascoltate meno televisione, meno dibattiti e più fonti autorevoli di informazione. Ma soprattutto abbiate più fiducia.

Tenendo a mente che per andare a visitare alcune località in Africa non avete bisogno del Green Pass ma di un antimalarico sì!

Bè ho avuto uno shock anafilattico perchè non sapevo di essere allergica al chino, però l’antimalarico è considerata una vaccinazione sicura. I rischi ci sono sempre.


SEGUIMI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK

QUI mi trovi su INSTAGRAM

Torna alla HOME o visita il mio Shop QUI


Idee Ricettose

Antipasto con avocado e prosciutto cotto

Crescentine modenesi, Finger food

Fegato alla veneziana, Ricette carne

Filetti di Orata in padella con verdure, Ricetta

Involtini di salmone affumicato, Ricetta antipasto

Nidi di patate grattugiate al forno

Pizzette fatte in casa, Ricetta

Peperonata in padella, Ingredienti e procedura

Sformatini di patate e piselli, Ricetta senza uova

Spaghetti con le sarde alla arancia

Tortino di patate e pancetta

Dalla mia Rubrica Social, Consigli e Ricette motivazionali:

Alimenta la speranza, Ricetta per tornare vincente

Abbi per primo fede nei tuoi sogni, Frasi di incoraggiamento

Quando sei triste, Ricetta

Insonnia bastarda, Ricetta per favorire il sonno

Ricetta per aumentare determinazione e stima in te stessa

Ricetta per stimolare le azioni positive

Storia di una zucchina verde, Fiaba di una Ricetta golosa

Rubrica del chi va là:

Arrogante, Evita chi lo è


SEGUIMI QUI  NELLA PAGINA FACEBOOK O QUI  SU INSTAGRAM

Torna alla HOME o visita il mio Shop QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.